Hanno sparato in testa a un cigno mentre covava le sue uova. È il quinto episodio in 10 giorni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È già il quinto di una serie di efferati gesti compiuti in soli 10 giorni: un cigno femmina è stato colpito in testa con un fucile ad aria compressa mentre si occupava della sua covata. Un atto disgustoso che è accaduto a Thatcham, una cittadina di poco più di 20mila abitanti nella contea del Berkshire, nel Regno Unito, la scorsa settimana.

Le uova sono state portate in un centro di supporto e la giovane madre dovrebbe recuperare completamente.

Era seduta nel suo nido e le hanno sparato in testa – abbiamo ricevuto una telefonata per dire che aveva sangue ovunque”, ha lasciato detto a Independent UK Wendy Hermon, dell’ente benefico Swan Support, ricordando che la dimensione del pallino di piombo era di ben 8 mm.

All’indomani di questo ennesimo triste episodio, la polizia ha cominciato ad indagare. È questa infatti la quinta volta che dei criminali colpiscono dei cigni indifesi e uno di essi è anche morto.

Penso che siano i malati, malati che non hanno nient’altro da fare. Come si può sparare a un cigno indifeso seduto su un nido?”, ha aggiunto la Hermon.

È un gesto di una crudeltà insensata. Come è possibile pensare di sparare ad un cigno, tra l’altro accovacciato sulla sua covata? Speriamo che l’autore di questo atto odioso venga punito.

Fonte: Independent UK

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook