I soldati australiani impegnati negli incendi si prendono cura dei koala nel loro tempo libero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Hanno rischiato la vita per contenere i terribili incendi che si sono abbattuti sull’Australia e ora, questi coraggiosi soldati, nel poco tempo libero a disposizione, si prendono cura dei koala. Un modo, assai generoso, per recuperare le energie.

Per loro non è faticoso dedicarsi a questi deliziosi animali, come dimostrano le commoventi foto caricate sulla pagina facebook dell’esercito, che li vedono impegnati ad offrirgli del cibo e a coccolarli tra le braccia, prima di tornare sulle colline di Adelaide:

“#OurPeople della forza di supporto d’emergenza del 16° reggimento hanno utilizzato i loro periodi di riposo per dare una mano al parco naturale di Cleland, sostenendo i nostri amici pelosi durante l’ora di alimentazione e costruendo supporti per l’arrampicata all’interno del parco. Una grande spinta morale per il nostro team di lavoro nelle colline di Adelaide.”

Adorabili immagini che scaldano il cuore e che, al tempo stesso, evidenziano la gravità della crisi degli incendi boschivi, dove purtroppo moltissimi koala hanno perso la vita, a tal punto da rischiare l’estinzione. Tant’è che è stato annunciato un pacchetto di finanziamenti da 50 milioni di dollari per aiutare gli animali a riprendersi.

Ecco il video che racconta la generosità di questi soldati che, con i koala in braccio, appaiono davvero tenerissimi.

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Facebook

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook