Sequestrate 95 tartarughe avvolte nella plastica ammassate all’interno di una valigia

tartarughe valigia

Erano avvolte in una pellicola di plastica, ammassate l’una sull’altra dentro una valigia. Parliamo di 95 tartarughe trasportate illegalmente da una coppia di Taiwan che è stata arrestata.

Il commercio illegale di fauna selvatica muove soldi tanto quello delle armi e della droga. Un mercato fiorente e in continua crescita che ha come vittime gli animali esotici che vengono spostati da un paese all’altro in condizioni crudeli. Animali che poi finiscono in mano a collezionisti o diventano ingredienti per preparare cibi o unguenti della medicina tradizionale cinese, che ricordiamolo, non ha alcun riscontro scientifico. Secondo i dati delle Nazioni Unite, questo mercato illegale criminale frutta circa 20milioni di euro all’anno.

La prova di questo commercio illegale è il sequestro di 95 tartarughe di una specie classificata come ‘vulnerabile’ dalla IUCN a Don Muang a Bangkok (Thailandia) che è costato l’arresto a una coppia di Taiwan è accusata di traffico illegale di animali. Gli animali, esemplari di Indian Star Turtle (Geochelone elegans) erano stati nascosti all’interno di valigie e avvolti nella plastica. Ma fortunatamente a bloccarli è stata la scansione a raggi X del terminal passeggeri.Adesso i due rischiano il carcere e una salata multa.

Le tartarughe caratteristiche per il loro guscio in cui sembra rappresentata una stella, sono molto popolari come animali domestici, ma nel sudest asiatico diventano anche ingredienti per zuppe. Nella medicina tradizionale, alcune parti del loro corpo diventando unguenti porterebbero prosperità e longevità. Nonostante negli ultimi anni siano state introdotte pene più severe, quello del commercio illegale di animali selvatici, sembra un mercato senza tempo.

Leggi anche:

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
Seguici su Instagram
seguici su Facebook