Difendevano i gorilla di montagna: uccisi altri 6 ranger nel parco di Virunga

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un attacco armato e ben sei i guardiani dei gorilla morti domenica scorsa. Uno ad uno uccisi nel parco Virunga, nell’Est della Repubblica Democratica del Congo, il parco più antico del continente. Per ora non c’è ancora nessuna rivendicazione, ma si sa bene che qui ci sono da anni decine di milizie che vogliono appropriarsi delle risorse naturali del parco.

I ranger del Virunga, un santuario per i gorilla di montagna in via di estinzione, sono in prima linea nella conservazione per la protezione della fauna, delle risorse naturali e delle comunità indigene. E ora, secondo quanto si legge, i sei ranger, di età compresa tra i 25 e i 30 anni, sono stati colti di sorpresa da un’imboscata durante una fase di pattugliamento a piedi ai margini centrali della riserva, nella località di Kabuhendo. Una settima guardia è rimasta ferita gravemente ed è stata trasferita nell’ospedale di Goma, capoluogo della provincia del Nord Kivu.

Leggi anche: Parco di Virunga, massacrati e uccisi 13 ranger che proteggevano i gorilla

Virunga si trova sui vulcani ricoperti di foreste dell’Africa centrale e ospita oltre la metà della popolazione mondiale di gorilla di montagna. È il più antico parco nazionale del continente africano (istituito nel 1925) e la più grande riserva di foresta pluviale tropicale, che copre 7.800 kmq. Patrimonio dell’Unesco sin dal 1979, si estende dalle montagne Virunga a Sud, ai monti Rwenzori a Nord, al confine con i vulcani del parco nazionale in Ruanda e il parco nazionale delle montagne del Rwenzori e Parco nazionale Queen Elizabeth in Uganda.

Negli ultimi tempi, il bracconaggio e la guerra civile del Congo hanno gravemente danneggiato flora e fauna. Sono infatti decine le milizie che in questa regione combattono per appropriarsi delle risorse naturali del parco. Tra, oltre ai Mai-Mai, ci sono le Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda, Fdlr, un gruppo etnico hutu opposto al governo del Ruanda e una delle ultime fazioni di ribelli ruandesi attive in Congo.

Sono quasi 200 i ranger ammazzati da quando il Virunga è diventato parco nazionale.

Fonte: Viruga

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook