Se adotti un cane hai le tasse scontate del 70%, succede a Bisceglie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una buona iniziativa per ridurre il fenomeno del randagismo arriva da Bisceglie, in Puglia, dove i cittadini che adotteranno un cane potranno godere di uno sconto sulle tasse comunali che può arrivare fino al 70%.

Il comune della provincia di Barletta-Andria-Traniha infatti approvato un disciplinare che agevolerà chi decide di adottare un amico a 4 zampe dal canile comunale con una riduzione delle tasse che può raggiungere un importo massimo di 500 euro l’anno.

Nello specifico il cittadino che ha adottato il cane dovrà essere intestatario di un’utenza Tari e non dovrà risultare inadempiente nei confronti del comune. Lo sconto sarà del 70% per l’adozione di un cane custodito da almeno tre anni o del 50% se il cane è in custodia da 180 giorni fino a 3 anni. Non hanno diritto a sconti invece coloro che scelgono di adottare cuccioli con meno di un anno.

L’incentivo, che si va ad aggiungere a quello stanziato dal comune pugliese per la sterilizzazione dei cani già adottati, sarà valido per tutta la vita dell’animale.

Così ha commentato l’iniziativa Francesco Spina, sindaco di Bisceglie:

“Si tratta di un provvedimento di grande importanza per la nostra città. Da un lato cerchiamo di assicurare un padrone e una famiglia a un animale che non ce l’ha, dall’altro facciamo risparmiare sia i cittadini attraverso gli sgravi Tari sia il Comune per le spese del canile comunale”.

Un’iniziativa che promette di aiutare tanti cani ad uscire dalle gabbie e allo stesso tempo farà risparmiare qualcosa ai loro padroni (cosa sempre gradita di questi tempi). C’è anche qualche altro esempio in Italia, vi avevamo parlato non molto tempo fa di Caltanissetta, altra città dove è possibile ottenere la riduzione della Tari se si adotta un cane randagio. Ci auguriamo che iniziative come queste si diffondano anche in altre regioni.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

SCONTO SULLA TARI PER CHI ADOTTA UN CANE RANDAGIO A CALTANISSETTA

ADOTTA UN RANDAGIO E NON PAGHI LA TARES. SUCCEDE DAVVERO IN SICILIA

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook