Da pub irlandese a primo ospedale per gli animali selvatici, la resilienza ai tempi del coronavirus #Wwd2021

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quelli che erano gli spazi del pub Tara Na Ri, chiuso per la pandemia, accolgono ora il primo Wildlife Hospital d’Irlanda.

Da circa un anno i pub di tutto il mondo affrontano le restrizioni per contrastare la diffusione del covid-19, ma ce n’è uno a Navan, una città irlandese nel Meath, che ha trovato un modo creativo e davvero adorabile per riaprire le sue porte: il pub Tara Na Ri è stato trasformato nel primo ospedale per la fauna selvatica dell’Irlanda.

©Wildlife Rehabilitation Ireland -WRI/Facebook

Le birre sono rimaste dietro, ora nel Wildlife Hospital si servono altri tipi di bevande e i suoi clienti più affezionati sono volpi e cigni. In questo ex-pub si prendono cura degli animali che sono orfani, di quelli feriti, abbandonati o di quelli che hanno semplicemente bisogno di una coccola.

©Wildlife Rehabilitation Ireland -WRI/Facebook

“Eravamo molto abituati a un solo modo di vivere. Quando ci è stato tolto siamo rimasti con un vuoto. Ci è voluto un po’ di tempo prima di riempierlo in una maniera che non avremo mai pensato fosse possibile”, confessa James McCarthy, la cui famiglia ha gestito il pub irlandese per più di un decennio.

Nelle zone rurali irlandesi, i pub occupano un posto centrale nella vita sociale, qui vengono celebrati eventi importanti e viene creata la solidarietà tra vicini, per questo la chiusura della Tara Na Ri aveva scosso la comunità locale. Quando i cittadini di Navan hanno saputo dell’apertura dell’ospedale veterinario hanno ricevuto la notizia a braccia aperte donando il loro tempo per ristrutturare gli spazi e ricevendo i nuovi pazienti.

“La natura ha salvato molte persone durante la pandemia. Sono più consapevoli della fauna selvatica e della sua esistenza, e della nostra convivenza”, spiega entusiasta del progetto Aoife McPartlin, responsabile della sezione educativa del Wildlife Rehabilitation Ireland (WRI), l’ente incaricato del progetto che mira a migliorare il benessere e la conservazione della fauna selvatica in tutto il paese.

©Wildlife Rehabilitation Ireland -WRI/Facebook

Il Tara Na Ri ha trovato la bellezza nel buio. In questo periodo di incertezze è riuscito a trasformarsi in un centro promotore per la salute della fauna silvestre, portando benessere e contagiando positivamente anche il resto della comunità.

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Comunicatrice sociale specializzata in giornalismo ambientale e terzo settore, un master in Comunicazione Ambientale e uno in Innovazione Sociale. In greenMe ha trovato il suo habitat ideale.
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook