©Tory Kallman/Shutterstock

Inaugurato nel Ferrarese il Pronto soccorso per le tartarughe marine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un pronto soccorso per tartarughe marine, per accogliere e curare esemplari feriti e in difficoltà, intrappolati nelle reti da pesca e nei rifiuti di plastica o colpiti da imbarcazioni. Il centro è stato inaugurato ieri a Porto Garibaldi, frazione del Comune di Comacchio.

La zona compresa tra il delta del Po e i Lidi Ferraresi ospita diverse tartarughe marine, purtroppo troppo spesso vittime di comportamenti irresponsabili da parte dell’uomo e delle conseguenze dell’inquinamento.

Il pronto soccorso accoglierà tartarughe in pericolo e si occuperà di effettuare gli esami necessari e fornire le prime cure. Se l’animale dovesse avere bisogno di un ricovero, verrebbe poi trasferito presso il centro di riabilitazione di Marina di Ravenna. In caso contrario, la tartaruga sarà marcata e restituita al mare.

Il centro, sorto all’interno degli spazi del circolo Anmi, sarà gestito dai biologi della Tao Turtle of the Adriatic Organization insieme al Cestha, il Centro Sperimentale per la Tutela degli Habitat e rappresenterà una preziosa risorsa per contribuire alla tutela delle splendide tartarughe.

L’inaugurazione è stata celebrata con la prima liberazione in mare di una tartaruga, Scaglia, un giovane esemplare soccorso lo scorso autunno e finalmente pronto a ritrovare la libertà.

Fonti di riferimento: Comune di Comacchio/Cestha

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook