Procione ubriaco al mercatino di Natale viene ucciso da un cacciatore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un procione è stato ucciso da un cacciatore dopo essersi ubriacato con il vin brulé in un mercatino di Natale in Germania.

A Erfurt è in corso il tradizionale mercatino di Natale e qui si è presentato un insolito visitatore, un procione. Questo si è fatto notare in quanto era palesemente ubriaco. L’animale con tutta probabilità aveva bevuto i resti dei bicchieri abbandonati dalle persone che avevano sorseggiato il tradizionale vin brulè.

Le riprese video mostrano il procione che inciampa giocando con le scarpe di una donna e poi che dorme su un gradino. I passanti intanto filmano l’animale ubriaco e ridono.

E’ stata la polizia di Erfurt a dichiarare che l’animale era palesemente intossicato anche se non è stato eseguito su di lui l’etilometro.

Purtroppo, sebbene inizialmente sembrava che il procione fosse stato portato in un rifugio per animali,  in realtà fonti locali hanno rivelato che è stato consegnato ad un cacciatore che l’ha ucciso.

L’associazione animalista locale Stadtwerke Erfurt  ha dichiarato:

“Sfortunatamente, la storia del procione ubriaco non ha avuto un lieto fine. Un cacciatore della città lo ha portato via, gli ha sparato e l’ha ucciso”.

I procioni non sono protetti dalle leggi sulla conservazione in Germania e le persone possono legalmente cacciarli. Ma, cosa altrettanto triste, è il fatto che i passanti si limitano a fotografare e filmare l’animale senza minimamente pensare di aiutarlo ma anzi ridendo!

Una vicenda simile si era verificata l’anno scorso quando gli agenti di polizia avevano raccolto due ricci ubriachi vicino alla cattedrale di Erfurt. Storie tristi che ci ricordano quando sia importante non lasciare rifiuti per strada, tanto meno bevande e cibi potenzialmente pericolosi per gli animali selvatici o randagi.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook