@ MyFWC Florida Fish and Wildlife/Facebook

La foto del pesce ‘tortilla’ pescato in Florida fa il giro del mondo (ma sarebbe meglio non mangiarlo)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pescato e fotografato in una baia della Florida da tre amici pescatori, il pesce lima arancione non è poi così raro. Ma attenzione a non mangiarlo, perché potrebbe provocare un’intossicazione

Tom Bosworth, un pescatore della Florida, durante un tranquillo pomeriggio di pesca con due amici ha recuperato questo bizzarro esemplare di pesce che rassomiglia in tutto e per tutto una tortilla, se non fosse per l’anomalo colorito pallido dell’animale. L’episodio è avvenuto nel marzo scorso, ma solo recentemente le foto del curioso animale sono state diffuse via Facebook dalla Florida Fish and Wildlife Conservation Commission (FFWCC).

Inutile dire che Bosworth non aveva idea di cosa avesse pescato. Avendo tirato con la sua lenza questo bizzarro esemplare, aveva pensato in un primo momento ad un pesce rimasto intrappolato in una busta di plastica bianca. Solo quando ha avvicinato l’amo, si è reso conto di aver pescato in realtà un pesce bianco, lungo all’incirca mezzo metro, ricoperto da piccole macchioline bianche. Dopo aver fatto qualche foto per immortalare il momento, i tre pescatori hanno liberato il pesce ‘tortilla’ e lo hanno lasciato andare.

Le foto dell’incontro sono state inviate alla FFWCC che, dopo aver identificato la specie, le ha ricondivise sui social. Si tratta di un esemplare di pesce lima arancione (Aluterus schoepfii), e non è così raro come sembra: ogni anni, in media tre persone inviano alla Commissione foto di esemplari della specie per chiedere informazioni in merito. Inoltre, malgrado il nome, il pesce lima non è solo arancione, ma i vari esemplari della specie possono presentare sfumature di colore diverse che vanno dal verde oliva al grigio fino al bianco. Il pesce si trova perlopiù nell’Oceano Atlantico, e ama vivere sui fondali ricchi di alghe.

Se pescato, è meglio rimetterlo subito in mare e non utilizzarlo come ingrediente principale di una grigliata – sia perché la sua pelle spessa e coriacea non contiene molta carne al suo interno e anche perché questo pesce si nutre di alghe che possono provocare, nell’uomo, un’intossicazione chiamata ciguatera.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: MyFWC Florida Fish and Wildlife / Florida Museum

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook