Perù, maxi sequestro di squali: confiscato un carico illegale di 11 tonnellate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

11 tonnellate di squali del valore di 60.000 dollari sono state sequestrate in Perù. Il carico illegale è stato scoperto dalla Procura ambientale e dalla Polizia dell’Ecaudor a Tumbes, città al confine con l’Ecuador. Gli squali, di diverse specie protette a livello internazionale, provenivano proprio da questo paese.

A dare l’allerta è stata la Sovrintendenza Nazionale delle Dogane e dell’Amministrazione Fiscale (Sunat) dell’Ecuador. Durante l’ispezione del carico, si è notato che le pinne erano state già rimosse. Difatti sono molto richieste nel mercato asiatico, dove sono considerate afrodisiache. E non è la prima volta, purtroppo, che capita! Il contrabbando di pinne di squalo è un mercato molto florido.

Ora la Procura Ambientale di Tumbes proseguirà le indagini per punire i responsabili del reato. Nel frattempo gli squali sequestrati verranno donati a popolazioni con risorse limitate, anziché gettati via.

FONTE: SUNAT

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook