Perù, maxi sequestro di squali: confiscato un carico illegale di 11 tonnellate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

11 tonnellate di squali del valore di 60.000 dollari sono state sequestrate in Perù. Il carico illegale è stato scoperto dalla Procura ambientale e dalla Polizia dell’Ecaudor a Tumbes, città al confine con l’Ecuador. Gli squali, di diverse specie protette a livello internazionale, provenivano proprio da questo paese.

A dare l’allerta è stata la Sovrintendenza Nazionale delle Dogane e dell’Amministrazione Fiscale (Sunat) dell’Ecuador. Durante l’ispezione del carico, si è notato che le pinne erano state già rimosse. Difatti sono molto richieste nel mercato asiatico, dove sono considerate afrodisiache. E non è la prima volta, purtroppo, che capita! Il contrabbando di pinne di squalo è un mercato molto florido.

Ora la Procura Ambientale di Tumbes proseguirà le indagini per punire i responsabili del reato. Nel frattempo gli squali sequestrati verranno donati a popolazioni con risorse limitate, anziché gettati via.

FONTE: SUNAT

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook