Pecore tinte di rosa al festival musicale: era davvero necessario?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli organizzatori del Latitude Festival, manifestazione musicale inglese che si è svolta lo scorso fine settimana, hanno tinto di rosa shocking un piccolo gregge di pecore.

Il breve video in cui una dozzina di pecore colorate di rosa vagano sul prato del festival è stato condiviso dagli stessi organizzatori sui social network ricevendo una pioggia di critiche.

In molti hanno commentato chiedendosi il perché di un gesto simile, crudele e disgustoso, e hanno fatto notare che gli animali non sono giocattoli, ma esseri senzienti che meritano rispetto.

Non sono mancati insulti verso chi ha compiuto un atto del tutto insensato: tingere un gregge di pecore ed esporle ai rumori e alla calca tipici di un festival solo per divertimento, non sembra infatti avere un senso logico.

Sulla vicenda è intervenuta anche PETA UK con un post su Twitter:

Nel 2019, solo le persone ignoranti o crudeli usano ancora gli animali come giocattoli viventi oggetti di scena. Abbiamo imparato abbastanza sugli animali da sapere di doverli rispettare e ammirare per la loro capacità di vivere in un mondo che stiamo rapidamente distruggendo.

Un portavoce del Latitude Festival ha difeso il gesto dicendo che gli animali sono stati colorati con tinture a base d’acqua innocue e che le pecore sono normalmente esposte a sostanze ben peggiori tra cui i repellenti per insetti e parassiti.

Innocuo o meno, resta da capire come un gesto del genere possa aver aggiunto divertimento ai partecipanti del festival: era davvero necessario?

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook