@ Michael Poggi/YouTube

Paga per farsi fotografare col leopardo nero dentro la gabbia di uno zoo, ma il felino lo ferisce gravemente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un uomo che aveva pagato 150 dollari per entrare nella gabbia di un leopardo nero in Florida è stato attaccato dal felino riportando gravi ferite.

L’episodio è avvenuto in realtà a fine agosto ma solo in questi giorni la notizia è diventata pubblica e sta facendo il giro del mondo. Ecco cosa è accaduto:  Dwight Turner, dopo aver pagato 150 dollari per entrare in una gabbia con un leopardo nero, è stato quasi immediatamente attaccato dal felino.

L’incidente, che si è verificato a casa del commerciante di animali esotici Michael Poggi a Davie, in Florida, è avvenuto durante quella che doveva essere una “esperienza a pieno contatto” con il leopardo. Era previsto infatti che l’uomo fosse ripreso in delle foto in cui si avvicinava e giocava con il felino.

Un episodio che ci ricorda come i grandi felini, sia pure allevati in cattività, rimangano sostanzialmente animali selvatici.

Dopo l’attacco, l’uomo è stato sottoposto a due interventi chirurgici ed è stato necessario mettergli 22 punti in testa. Ed è andata fin troppo bene, visto che si è trovato faccia a faccia con un leopardo!

Secondo un rapporto presentato dalla Florida Fish and Wildlife Conservation Commission (FWC), che ha indagato sul caso, l’uomo rischia ancora di perdere l’orecchio destro e intende fare causa contro Poggi, il proprietario del leopardo che, per aver permesso ad un visitatore di entrare in contatto con un felino più grande di 25 libbre (vietato dalla legge della Florida), rischia un anno e mezzo di carcere e $ 1.500 di multa. Sempre troppo poco per aver reso schiavo un leopardo e messo a rischio la vita di un uomo (anche se consapevole di quanto stava facendo).

Quello che vedete nella foto di copertina non è l’uomo attaccato dal felino all’interno della gabbia ma Michael Poggi, il proprietario del leopardo. Sono proprio foto come queste (l’uomo ha anche un ricco canale Youtube dove si mostra in compagnia di animali esotici) che creano la falsa impressione che sia sicuro entrare in contatto, carezzare o addirittura giocale con questi animali. Ovviamente non lo è, e questo è solo l’ennesimo “incidente” che lo dimostra.

Fonti: National Geographic / NBC 6 South Florida

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook