Orso polare femmina uccisa allo zoo di Detroit da un esemplare maschio durante l’accoppiamento

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una nuova tragedia si è appena consumata in uno zoo. A Detroit una femmina di orso polare è stata uccisa da un esemplare maschio. Secondo la ricostruzione effettuata dallo zoo di Detroit, è accaduto durante l’accoppiamento.

Una scena tristissima quella a cui ha assistito, inerme, il personale dello zoo. Anana aveva 20 anni e dallo scorso anno condivideva la vita (e ahinoi gli angusti spazi) con Nuka, un esemplare di orso bianco di 16 anni. Una convivenza pacifica almeno fino a lunedì quando Anana è morta durante l’accoppiamento. Secondo Scott Carter, Chief Life Sciences Officer della Detroit Zoological Society,

“è stato completamente inaspettato e lo staff dello zoo di Detroit è devastato dalla perdita di Anana in questo evento improvviso e tragico”.

Non sappiamo cosa possa essere accaduto e se vi sia stata una vera e propria aggressione da parte di Nuka, di certo la vita in cattività non aiuta queste specie, che dovrebbero vivere libere.

Lo zoo ha spiegato che dopo essere stati separati per diversi mesi, Nuka e Anana sono stati reintrodotti la scorsa settimana come parte dell’Association of Zoos & Aquariums (AZA) Polar Bear Species Survival Plan, un programma cooperativo di gestione e conservazione della popolazione che aiuta a garantire la sostenibilità di animali sani in cattività.

“Questo programma è fondamentale per sostenere questa specie in via di estinzione e può portare a successi come la recente nascita di cuccioli gemelli, generati da Nuka allo zoo di Detroit” prosegue lo zoo.

Nuka vive allo zoo di Detroit dal 2011 e ha convissuto con diverse altri orsi femmine senza mostrare comportamenti dannosi. Anana invece è arrivata allo zoo di Detroit a gennaio del  2020 ed è stata presentata a Nuka alla fine di marzo.

Dal canto suo, lo zoo si è difeso sostenendo che da decenni non assiste all’uccisione di un animale da parte di un suo simile. L’ultimo evento, anch’esso legato agli orsi, risale al 1988.

Resta il fatto che gli orsi polari siano costantemente a rischio, affamati a causa dello scioglimento dei ghiacci e disorientati dalla perdita di habitat. E negli zoo la loro vita non è di certo più rosea…

Fonti di riferimento: Zoo Detroit

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook