@Kaitlynnesbit

Fanno un picnic nel bosco e si ritrovano a tavola un orso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Aggiungi un posto a tavola che c’è un amico in più, ma in questo caso, questa famiglia mai e poi mai, si sarebbe aspettata di trovarsi a fianco un orso selvatico. Le immagini stanno facendo il giro del mondo e fortunatamente non ci sono conseguenze né per il gruppo, né per l’animale.

Immaginate un picnic tranquillo e divertente in compagnia della vostra famiglia e di voltarvi un attimo e vedere che, l’unico posto libero, è stato occupato da un orso selvatico. Non è la scena di un film, ma quello che realmente è successo a Kaitlyn Nesbit, 29 anni, e la sua famiglia durante una scampagnata in un bosco del Maryland.

Il video pubblicato sui social mostra l’orso maestoso e tranquillo, seduto mentre aspetta qualcosa da mangiare direttamente dalle mani di uno dei ragazzi. Sangue freddo e parecchio coraggio nel non scappare o fare gesti troppo bruschi. Nesbit ha raccontato all’agenzia Caters News, che si trovava in vacanza con la famiglia e che ‘l’orso è sempre in giro, ma non disturba mai. Siamo abituati al contatto con la natura, e ci hanno consigliato di rimanere dove eravamo. La maggior parte di noi era spaventata, altri filmavano”.

Il video ha suscitato numerose polemiche, alcuni utenti hanno criticato il fatto che l’orso è stato sfamato, altri addirittura hanno ipotizzato che il gruppo avrebbe dovuto spaventare l’animale facendo rumori forti o urlando. Un incontro sicuramente sui generis, ma questa famiglia se l’è cavata alla grande.

Fonte: Kaitlyn Nesbit/Caters News

Leggi anche:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

Consorzio del Prosecco

Salvaguardia della biodiversità e superfici destinate a siepi e boschetti: il contributo del Consorzio del Prosecco

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook