@Katmai National Park & Preserve/Facebook

In Alaska questo maestoso orso bruno di nome Otis è stato appena eletto il più grasso dell’anno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si chiama 480 Otis e al momento è l’orso più acclamato di tutta l’Alaska. Il motivo? L’animale si è guadagnato l’ambito titolo dell’orso più grasso dell’anno, iniziativa lanciata dal Katmai National Park and Preserve. E per Otis non si tratta della prima vittoria, bensì della quarta. Era, infatti, ha già conquistato questo titolo già nel 2014, nel 2016 e nel 2017. E anche quest’anno l’orso bruno – ormai veterano – ha sbaragliato gli altri 11 esemplari iscritti alla gara Fat Bear Week, ottenendo 6000 voti. Otis ha 25 anni e quest’anno è di recente è arrivato a pesare oltre 450 chili. 

“Il corpulento patriarca della pancia ha perseverato nel polverizzare il barone di Beardonkadonk nella partita finale” ha annunciato lo staff del parco su Twitter, aggiungendo al momento della proclamazione del vincitore il campione stava ancora mesticando. 

La bizzarra competizione è stata istituita per premiare gli orsi che più si sono impegnati (mangiando) per sopravvivere durante del letargo invernale. Gli orsi bruni che vivono all’interno del Parco Katmai appaiono magri durante i mesi estivi, ma prima dell’inverno, si radunano al fiume Brooks e si nutrono di salmoni.

Questa specie può prendere anche fino a circa 2 chili al giorno e i maschi adulti possono raggiungere anche il peso di 540 chili. E Otis si è davvero messo d’impegno per essere incoronato nuovamente l’orso più grasso dell’anno ed è ufficialmente pronto per il suo letargo!

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Katmai National Park and Preserve

Sugli orsi ti potrebbero interessare anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook