L’orso bruno torna finalmente in Galizia, in Spagna: avvistato esemplare dopo 150 anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo 150 anni un esemplare di orso bruno è stato avvistato nel massiccio centrale di Orense, in Spagna. Da oltre un secolo infatti in Galizia è difficile imbattersi in queste magnifiche creature.

In Galizia, era in corso la registrazione di un film nel cuore dei boschi quanto le telecamere hanno avvistato un esemplare maschio nel Parco Naturale di O Invernadeiro.

Una scoperta che ha lasciato a bocca aperta visto che da tempo in quelle zone non veniva stato avvistato alcun esemplare di orso bruno. In particolare, l’animale è stato notato nel massiccio centrale di Orense ed è il primo in 150 anni documentato in questa zona. Le immagini, che stanno già facendo il giro del web, sono state realizzate dalle telecamere del film “Montaña ou Morte”, che la produzione Zeitun Films ha diffuso in varie zone per due anni al fine di registrare a distanza i movimenti della fauna selvatica.

Secondo Zeitun Films, la presenza dell’orso è stata notata in varie zone, inaccessibili all’uomo.  I filmati che ritraggono questa splendida creatura, che in Galizia sembrava ormai scomparsa, faranno parte del film, diretto da Pela del Álamo e prodotto da Felipe Lage.

Lo stesso produttore ha pubblicato il video dell’orso su YouTube. L’ignaro “attore” è un orso bruno di età compresa tra 3 e 5 anni e secondo Zeitun Films,

“è il primo ad essere filmato nell’area e probabilmente anche il orso ad attraversare questa regione negli ultimi 150 anni”.

Confermano gli agenti ambientali del parco che l’animale ha passato l’inverno in sicurezza nella zona. Secondo le autorità locali, la presenza  dell’orso nel Massiccio Centrale è una grande notizia, per questo occorre agire per tutelare e monitorare la specie.

Eccolo in azione:

“Dopo anni di lavoro, la conservazione dell’area protetta di O Invernadeiro ha permesso all’orso bruno di trovare un habitat adatto. Le prime ipotesi suggeriscono che questo individuo rpvenga dalla zona occidentale, probabilmente da O Courel. L’aspetto di questo esemplare a sud del massiccio centrale è rilevante poiché confermerebbe la buona evoluzione delle popolazioni nell’area di O Courel e di quelle recentemente rilevate nell’area di O Barco de Valdeorras” si legge nella nota ufficiale.

L’orso bruno è una specie protetta in Spagna dal 1973 e in Galizia ha mantenuto una presenza storica, sebbene intermittente, nella zona di Lugo.

Fonti di riferimento: Zeitun Films/Youtube, crtvg

LEGGI anche:

Nuovo orso avvistato in Trentino, mentre di notte si arrampica su un balcone. Verrà braccato e catturato come M49?

L’orso uscito dal letargo in cima ai Pirenei innevati. Gli eccezionali scatti di un fotografo francese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook