Mamma orsa viene colpita e uccisa da un aereo in Alaska: illeso il suo cucciolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un orso bruno è stato ucciso da un aereo di linea dell’Alaska Airlines nella pista di atterraggio, presso l’aeroporto di Yakutat. E’ accaduto sabato. Ancora una vittima tra gli orsi, anche se in questo caso si è trattato di un incidente.

Il volo 66 dell’Alaska Airlines stava per atterrare a Yakutat, nell’sud-est dell’Alaska quando ha colpito l’orso durante le manovre. L’equipaggio ha avvistato due animali, poi rivelatisi una mamma col suo cucciolo, che attraversavano la pista ma purtroppo non sono riusciti ad evitarne uno. In un primo momento l’equipaggio era certo di aver mancato gli orsi, ma il capitano ha sentito un impatto sul lato sinistro dopo che gli animali sono passati sotto l’aereo.

Mamma orsa è morta, probabilmente ucciso dal carrello. I passeggeri a bordo erano solo 6 e nessuno di loro ha riportato ferita. L’urto è stato così forte da danneggiare anche la calandra del motore sinistro, per questo il mezzo resterà fuori uso per giorni.

In passato era già successo che gli aerei in Alaska colpissero cervi, oche, caribù e altri animali, ma un funzionario del Dipartimento dei trasporti ha detto che è la prima volta che accade a un orso colpito.

Il Boeing 737-700 ha ucciso dunque la femmina di orso bruno, ma il piccolo con un’età stimata attorno ai 2 anni, è rimasto illeso, come ha confermato il portavoce del Dipartimento dei trasporti e delle strutture pubbliche dell’Alaska Sam Dapcevich.

I membri dell’equipaggio dell’aeroporto avevano liberato la pista circa 10 minuti prima dell’atterraggio e lo staff non ha notato animali. A farlo sono stati i piloti poco prima di toccare terra. I piloti hanno visto l’orso disteso a circa sei metri dal centro della pista mentre l’aereo rullava verso un’area di parcheggio poco prima delle 18:30.

Un altro orso che perde la vita.

Fonti di riferimento:  Alaskasnewssource, CBC,

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook