Yoghi fa festa! Senza visitatori, gli orsi si riappropriano del parco californiano Yosemite chiuso per coronavirus

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli orsi che vivono nello Yosemite National Park della California sanno bene ormai che con il ritorno della primavera arrivano puntualmente anche migliaia di visitatori. Quest’anno, però, al risveglio dal loro letargo si sono stupiti di non trovare persone in giro e ne stanno approfittando per fare festa in quel parco meraviglioso che finalmente è interamente a loro disposizione.

Lo Yosemite National Park, che ospita circa 400 orsi neri, è stato chiuso al pubblico lo scorso 20 marzo a causa dell’emergenza coronavirus. Ogni anno viene visitato da milioni di persone, curiose di osservare questi animali straordinari che possono superare un metro di altezza e pesare fino a circa 200 chili.

“Mentre tante cose sono cambiate per gli essere umani nelle ultime settimane, è rassicurante vedere che la natura va avanti come ha sempre fatto. Gli animali selvatici stanno diventando più attivi, forse godendosi il fatto di avere il parco tutto per loro”.

scrivono sulla pagina Instagram del parco californiano.

“Gli orsi camminano letteralmente sulla strada per arrivare dove devono andare”,

ha detto domenica scorsa il ranger Katie Patrick durante un una diretta su Facebook. Katie Patrick, conosciuta come Ranger Katie, lavora per il programma di gestione degli orsi-umani, mitigando i conflitti che sorgono quando umani e orsi sono così vicini l’uno all’altro.

“Penso che stiano facendo una festa”

ha spiegato in risposta alle domande su ciò che gli animali hanno fatto da quando Yosemite ha chiuso il 20 marzo.

“Questo periodo dell’anno è normalmente difficile per gli animali del Yosemite Park, poiché possono esserci muri di macchine, traffico o persone nel parco, specialmente nell’area di tipo urbano”

chiarisce.

In queste settimane, invece, hanno campo libero e possono muoversi indisturbati: anzi, per loro questa primavera si è trasformata in un vero e proprio party. Ultimamente sui canali Facebook e Instagram del parco sono stati pubblicati alcuni video che mostrano gli orsi neri in libertà tra i boschi e nelle strade desolate.

“Si potrebbe dire che la primavera, l’estate e l’autunno rappresentano un grande pasto per un orso nero. In tal caso, allora l’erba è l’antipasto primaverile preferito di un orso. Ultimamente gli orsi sono stati attivi nella Yosemite Valley e sono stati impegnati a pascolare sull’erba fresca della primavera.”

spiegano dallo Yosemite National Park.

Così, mentre noi umani siamo chiusi fra le nostre mura domestiche, anche gli orsi possono godersi questa tregua e proseguire la loro festa nella natura, al riparo da visitatori indiscreti.

Fonte: Facebook/EcoWatch

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook