L’orsa Gaia è salva! Il Tar di Trento ha sospeso l’ordinanza di abbattimento

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non c’è pace per la fauna selvatica in Trentino. Un’altra orsa che si pensa sia JJ4 (ribattezzata Gaia) è stata catturata, radiocollarata e rilasciata assieme ai suoi cuccioli. Adesso è libera, ma si aspettano gli esiti del Dna: se dovesse essere davvero lei, sarebbe la fine.

AGGIORNAMENTO:

Gaia è salva. Il Ministro dell’ambiente Costa, tramite un post su Facebook, ha fatto sapere che il Tar di Trento ha sospeso l’ordinanza di abbattimento di JJ4. Una vicenda che era passata dai boschi alle aule dei tribunali, in un ping pong di rimandi ma adesso la possibilità di abbattimento di questa mamma si allontana.

La storia di JJ4

Ricorderete JJ4, l’orsa accusata di aver aggredito due persone sul monte Peller lo scorso 22 giugno. Vicenda dai contorni molto strani. Il racconto di un uomo di 59 anni e del figlio 28enne non aveva convinto fino in fondo. La loro versione era stata che stavano perlustrando la zona, quando a un certo punto si sarebbero trovati a tu per tu con un orso che li avrebbe aggrediti. Per poi scoprire che i due erano a 1500 metri e che l’orso in questione era una mamma pronta a difendere comprensibilmente i propri cuccioli. Su di lei era stata emanata un’ordinanza per l’abbattimento, a cui poi avevano fatto ricorso le associazioni animaliste e perfino il ministro Sergio Costa, che su Gaia, ieri ha detto:

“Un’altra orsa, che si pensa sia Gaia, è stata identificata e messo il radiocollare. Ora è libera e si stanno attendendo gli esiti degli esami genetici. Ha 3 cuccioli e quindi la cattura o, ancora peggio, l’uccisione condannerebbe anche i piccoli. Quindi visto che la sua colpa è solo quella di aver difeso i suoi figli rispetto a un’eventuale minaccia, come qualsiasi mamma farebbe, lasciamola libera”.

L’ordinanza di abbattimento è infatti sospesa fino ad oggi 30 luglio.“Se l’esame del dna dovesse confermate che l’orsa catturata è JJ4, per lei e per i suoi cuccioli lasciati orfani sarà la fine. Sarebbe individuata e uccisa per ordine del presidente della Provincia di Trento.Chi ha sbagliato è l’ospite umano che, cadendo nel panico, ha innescato una reazione a catena imprevedibile”, commenta il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto.

Fonte: Sergio Costa/Oipa

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook