©Sergey Uryadnikov/Shutterstock

L’orsa Amarena e i suoi cuccioli in giro per il paese: l’ordinanza del sindaco abruzzese che fa scuola

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Negli scorsi giorni l’orsa Amarena, un esemplare di orso bruno marsicano, e i suoi 4 cuccioli hanno fatto capolino a Goriano Sicoli, piccolo comune in provincia de L’Aquila, destando curiosità tra i residenti della zona. Gli animali, in cerca di cibo, si sono introdotti in due pollai. Tanti i video e le foto rimbalzati sui social che mostrano gli orsi in fuga da telecamere e da torce, inseguiti da gruppi di persone.

Per fuggire dai cittadini indiscreti mamma orsa si è pure arrampicata su una cancellata nei pressi della chiese del paese, rischiando di farsi del male. Tale atteggiamento irrispettoso nei confronti degli orsi ha portato il sindaco di Goriano Sicoli a emettere un’ordinanza per proteggerli. E questa è l’unica ordinanza che vorremmo sempre leggere (e che soprattutto il Trentino dovrebbe seguire…).

L’ordinanza del comune di Goriano Sicoli 

Diversi animalisti e cittadini hanno condannato fermamente la “caccia all’orso”. Per tutelare i cinque esemplari da atti di inciviltà e garantire la convivenza tra orsi e la popolazione, il sindaco Rodolfo Marganelli ha emesso un’ordinanza che vieta di avvicinarsi a questi splendidi animali provenienti dal Parco nazionale d’Abruzzo. 

Ecco il testo dell’ordinanza: 

ordinanza orsa Amarena

@Comune di Goriano Sicoli

Non è la prima volta che l’orsa Amarena viene avvistata in giro per i centri abitati d’Abruzzo. La scorsa estate sono circolati diversi filmati dei 5 esemplari a spasso nella piccola frazione di San Sebastiano dei Marsi. Gli orsi bruni marsicani sono una specie meravigliosa ma, purtroppo, a rischio estinzione.

Nel corso degli ultimi 25 anni il 63% degli esemplari è morto a causa dell’uomo. Quando ci si imbatte in un esemplare, bisognerebbe sempre limitarsi ad ammirarlo da lontano, senza inseguirlo o spaventarlo. Una convivenza pacifica è possibile e necessaria!

Fonte: Comune di Goriano Sicoli/Facebook/WWF

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook