Le orche rivelano il mistero della menopausa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Menopausa, per saperne di più gli esperti si affidano al mondo delle orche. Le orche infatti sono tra i pochissimi esseri viventi che entrano in menopausa. Questa particolare condizione della vita riguarda infatti soltanto le femmine dei cetacei chiamati globicefali, imparentati coi delfini, le stesse orche e la specie umana.

Cosa succede quando le orche entrano in menopausa? Diventano più sagge e fanno da guida alla famiglia nella ricerca di cibo, in particolare nei periodi in cui le risorse alimentari sono scarse. I comportamenti delle orche hanno fatto riflettere i ricercatori sull’importanza della menopausa per la donna e la famiglia.

Le donne in menopausa sono il simbolo del segreto del femminile, racchiudono in sé le informazioni della famiglia di cui fanno parte, non possono più generare figli e, se ne hanno, si occuperanno di nipoti e nipotini, come nonne o zie.

Le scoperte su orche e menopausa sono emerse dalle ricerche condotte dagli esperti dell’Università di York e dell’Università di Exeter negli ultimi trent’anni. Si è trattato di un lungo periodo di osservazione dei comportamenti delle orche e della loro caratteristica evolutiva particolarmente rara, che hanno in comune con gli umani.

Le orche, in età post-riproduttiva, secondo gli esperti svolgono un ruolo fondamentale. Riescono infatti ad immagazzinare informazioni preziose sull’ambiente circostante. Un vero e proprio aiuto per il branco alla ricerca di cibo.

Gli esperti considerano la menopausa uno dei più grandi misteri della natura, una tappa evolutiva ancora da approfondire. Le femmine continuano a vivere a lungo anche dopo l’età fertile probabilmente per via della grande saggezza accumulata fino a quel momento, utile per la famiglia e, nel caso delle orche, per il branco in difficoltà.

Pensiamoci bene: di solito gli esseri viventi concludono il loro ciclo di vita quando non sono più in grado di procreare. Gli esseri umani, le orche e i globicefali sono le uniche eccezioni, come già accennato. Perché dunque vivere ancora a lungo dopo la menopausa?

Le orche, una volta conclusa l’età fertile, sarebbero come delle “nonne sagge”. Le femmine si riproducono tra i 12 e i 40 anni di età, ma possono raggiungere i 90 anni. Per la specie delle orche dunque l’anzianità è importante, un fenomeno raro nel mondo animale che probabilmente ci dirà qualcosa di più sulla menopausa nell’essere umano. Il nuovo studio sulle orche è stato pubblicato sulla rivista scientifica Current Biology.

Marta Albè

Leggi anche:

Menopausa: i rimedi naturali per alleviare fastidi e vampate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook