L’hanno colpita con 75 pallini e resa cieca: l’orango Hope non rivedrà mai più la foresta che difendeva

hope-orango

E’ diventata cieca e non tornerà mai più nel proprio habitat naturale per colpa di 74 pallini sparati sul suo corpo con fucili ad aria compressa. Hope, la mamma orango salvata dai veterinari del Sumatran Orangutan Conservation Programme è viva, ma per il suo cucciolo di 4 settimane non c’è stato nulla da fare.

Non rivedrà mai più il suo piccolo orango e neanche la sua foresta di Sumatra, in Indonesia. Il tutto per colpa dell’uomo. Se non bastasse già la deforestazione per fare spazio alle di olio di palma, ad aggiungere un nuovo tassello nella sconsiderata battaglia tra uomo e ambiente, arriva la storia di Hope.

Mamma orango è stata colpita da 74 pallini sparati con fucili ad aria compressa, alcuni dei quali hanno gravemente lesionato i suoi occhi rendendola cieca. E’ stata trovata in queste condizioni, inerme a terra, accanto al suo cucciolo morto.

Hope è stata portata d’urgenza in clinica,ma in quattro ore i veterinari sono riusciti a estrarre solo 7 dei 74 pallini, alcuni troppo vicini agli organi vitali. Diverse fratture alle ossa e un grandissimo dolore, non solo quello fisico, ma quello dovuto alla perdita del suo piccolo.

hope orango

Una radiografia ha mostrato i pallini di aria compressa nel suo corpo, inclusi quattro nell’occhio sinistro e due nel destro. L’orango è stato ribattezzato Hope, speranza, proprio per questo motivo. Era stato avvistato con delle ferite vicino a una fattoria, ma gli abitanti non erano riusciti ad avvicinarsi per soccorrere l’orango e il piccolo visibilmente denutrito.

hope orango1

Come sappiamo, gli oranghi hanno difficoltà a trovare del cibo per via della deforestazione. A questo si aggiunge la battaglia contro questi bellissimi animali, negli ultimi 10 anni 15 oranghi avevano in corpo in tutto 500 pallini d’aria compressa.

Il programma di conservazione degli oranghi dice che l’uso di pistole per sparare e uccidere la fauna selvatica, è molto frequente. Uno studio del 2018 sugli oranghi del Borneo stima che il loro numero è diminuito di oltre 100mila dal 1999, poiché le industrie di olio di palma e carta riducono il loro habitat e i conflitti con le persone aumentano.

hope orango2

Ricordiamo che la specie è elencata come a rischio dall’Unione internazionale per la conservazione della natura.

Speriamo che Hope possa superare questo periodo critico, anche se purtroppo non potrà mai più tornare in natura.

Leggi anche:

Foto: Binsar Bakkara / AP

Conto Deposito Esagon

Arriva il Conto Deposito che pianta gli alberi e riduce la CO2! Scopri di più>

10 regali per i 10 anni di GreenMe

Scarica qui i regali che abbiamo scelto per te

corsi pagamento

seguici su facebook