Cucciolo di orango ritrovato drogato dentro una valigia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una storia che ha davvero dell’incredibile. Sequestra e droga un cucciolo di orango e lo mette in valigia per trasportarlo illegalmente fuori dall’Indonesia, credendo di passare inosservato ai controlli aeroportuali. Lui è un turista russo 27enne, che avrebbe somministrato pillole contro le allergie al piccolo animale di soli 2 anni per stordirlo. Per fortuna ora l’orango è in carico alle autorità e questo folle criminale, che voleva trafficare illegalmente l’animale, è stato arrestato.

Andrei Zhestkov, è questo il nome dello spregevole turista russo, intendeva portarselo a casa come “animale da compagnia”, ma al passaggio sotto il metal detector è stato individuato dalla sicurezza dell’aeroporto di Bali.

Il russo ha deliberatamente usato un metodo inumano per portare l’orango in Russia – ha subito dichiarato Dewa Delanata, capo dell’ufficio di quarantena dell’aeroporto. All’inizio pensavamo fosse una scimmia: gli ufficiali avevano paura di aprire il cestino, poiché pensavano che la scimmia sarebbe stata aggressiva e si sarebbe scatenata”.

Il cesto è stato quindi portato in un’altra stanza ed è qui che è stata fatta la sconcertante scoperta: un piccolo orango che dormiva (stordito). All’interno della valigia la polizia ha anche trovato due gechi vivi e cinque lucertole.

Zhestkov avrebbe spiegato che l’orango era un regalo da parte di un amico che l’aveva a sua volta acquistato in un mercato a Giava per 3 mila dollari. Ora rischia fino a 5 anni di prigione e 7 mila dollari di multa per contrabbando.

Gli oranghi sono elencati dall’Unione internazionale per la conservazione della natura come “in pericolo di estinzione”. Ci sono solo circa 100mila esemplari rimanenti in tutto il mondo.

orango drogato 1Il piccolo è stato ora consegnato all’agenzia di conservazione delle risorse naturali di Bali (BKSDA) per ricevere le cure del caso.
Ci auguriamo che possa seguire un percorso di recupero ed essere liberato nuovamente nel suo habitat naturale.
Leggi anche:

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook