Scoperta la causa della moria di massa di elefanti in Botswana: colpa dei cianobatteri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La misteriosa morte di massa di elefanti in Botswana è stata causata da avvelenamento da cianobatteri. A sancirlo è stato il dipartimento della fauna selvatica del Paese, che ha finalmente fatto luce sulla strage di animali, che si è consumata negli ultimi mesi.

Nel famoso delta dell’Okavango in Botswana sono morti numerosi elefanti. Fin da subito era stata eliminata l’ipotesi del bracconaggio ed è stata considerata quella dell’avvelenamento da parte di tossine presenti nell’ambiente. Ora arriva la conferma ufficiale: a uccidere gli elefanti sono stati i cianobatteri.

Il Botswana vanta la più grande popolazione di elefanti del mondo, stimata in circa 130.000 esemplari. Eppure, dal mese di marzo sono morti misteriosamente 300 pachidermi. Le zanne intatte escludono l’ipotesi che siano stati uccisi dai bracconieri.

“Le morti sono state causate da avvelenamenti dovuti a cianobatteri che crescevano nelle pozze d’acqua”, ha detto il veterinario ufficiale del Dipartimento della fauna selvatica e dei parchi nazionali, Mmadi Reuben.

Reuben ha spiegato che le morti “si sono fermate verso la fine di giugno 2020, in coincidenza con l’asciugatura delle paludi”.

Il  primo rapporto sulle morti insolite, reso noto il ​​25 aprile, avevaidentificato casi vicino al villaggio di Seronga ma il numero ha iniziato a salire il mese successivo.

Secondo le autorità per la fauna selvatica, circa 330 animali sono morti e gli esami del sangue sono stati coerenti con la scoperta che la causa fosse una specie di cianobatteri che produce neurotossine. I test sono stati condotti presso laboratori specializzati in Sud Africa, Canada, Zimbabwe e Stati Uniti e confermano quanto era stato già ipotizzato:

I funzionari hanno escluso l’antrace o il coinvolgimento umano, secondo Cyril Taolo, vicedirettore del Dipartimento della fauna selvatica e dei parchi nazionali.

Durante i mesi invernali, gli elefanti si idratano principalmente mangiando radici e corteccia, specialmente dell’albero di baobab, ecco perché durante la nostra estate (e il loro inverno) stanno morendo di meno, visto che attingono di rado alle paludi.

Fonte di riferimento: Sciencealert

Leggi anche:

Non sono i bracconieri a uccidere gli elefanti in Botswana. E questo preoccupa ancora di più gli esperti…

Centinaia di elefanti stanno morendo misteriosamente, è un disastro ambientale senza precedenti

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook