Moria delle api, la Liguria chiede lo stato di calamità naturale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le api muoiono e rischiano letteralmente di scomparire dalla Liguria. Per questo la Regione si appresta a chiedere lo stato di calamità naturale.

La situazione degli insetti impollinatori è sempre più drammatica e non solo in paesi lontani come il Brasile, di cui abbiamo più volte parlato, ma anche in Italia.

La Liguria, ad esempio, segnala un problema molto serio: la crisi delle api (e di conseguenza quella del settore dell’apicoltura) a causa della presenza della vespa velutina, ma anche della crisi climatica. La Regione si appresta quindi a chiedere lo stato di calamità naturale.

Come ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai:

“Settimana prossima faremo partire la richiesta di Stato di calamità naturale per l’apicoltura ligure. Abbiamo ottenuto i dati dalle associazioni apistiche la settimana scorsa e procederemo affinché le nostre richieste possano essere approvate dal Governo”.

Comunemente chiamata Calabrone asiatico, la vespa velutina (o calabrone asiatico) è una pericolosa minaccia per l’apicoltura italiana. Questo insetto, infatti, è un predatore che si nutre proprio di api e che spesso va a caccia direttamente negli alveari.

Ma il problema non è solo quante api riesce ad uccidere direttamente ma lo stress che provoca negli alveari azzerando l’attività di volo e la deposizione delle uova e quindi di fatto portando alla morte di tutta la famiglia di api.

calabrone-asiatico

Questo insetto si è diffuso proprio in Liguria e, oltre a ciò, ci sono i danni causati agli insetti impollinatori dai cambiamenti climatici che hanno agito negativamente sui cicli naturali delle api. A contribuire in maniera pesante vi è probabilmente anche l’inquinamento, ormai riconosciuto a livello mondiale come dannoso per questi insetti.

Considerando tutto ciò, la Liguria ha reso nota la necessità di una mobilitazione istituzionale per salvare le api liguri e un intero settore che quest’anno si è trovato davvero in ginocchio. Il “parlamentino” ligure ha dunque votato all’unanimità la richiesta di calamità naturale che, come ha specificato l’assessore Mai, è pronta per essere presentata già la prossima settimana.

Leggi anche:

 

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook