Maialini vivi buttati nella gabbia della tigre per attirare visitatori allo zoo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Lo zoo di Si Racha, in Thailandia, ha organizzato uno spettacolo chiamato “tigri a caccia di maialini”, nella speranza di aumentare il numero di visitatori.

Lo zoo ha fatto entrare due maialini vivi all’interno della gabbia di una tigre, così che i turisti potessero osservare il felino mentre attaccava i poveri animali indifesi.

In un filmato girato da un visitatore si vede la tigre, un esemplare di 21 anni di nome Saimai, mentre guarda i due maialini. Poco dopo, il grande felino si avventa su uno dei due animali che strilla disperato.

Il povero maiale riesce a liberarsi, ma le immagini hanno fatto indignare cittadini e associazioni animaliste, intervenute immediatamente.

Nello zoo le tigri sono costrette a vivere in recinti di cemento piccoli e privi di stimoli.
Inoltre vengono spesso organizzati spettacoli del genere e nella struttura è possibile assistere a maiali che allattano cuccioli di tigre e viceversa.

Tigri allattate dai maiali/Sanook
Sul recinto della tigre che ha attaccato il maialino, un cartello avvisa che l’animale è amichevole e che è stato allevato proprio dai maiali.

Tigre allo zoo

Sriracha Tiger Zoo/Sanook

Dopo le numerose proteste, dallo zoo hanno fatto sapere che il maialino non ha riportato ferite, che non sono mai avvenuti incidenti durante gli spettacoli e che, in ogni caso, non ripeterà l’orribile esibizione. Anche perché se lo zoo dovesse continuare a mettere a contatto tra loro specie diverse, potrebbe rischiare di perdere la licenza.

Spettacoli maiali e tigri

Gli spettacoli organizzati al Sriracha Tiger Zoo/Sanook

“Dopo aver ricevuto segnalazioni dai visitatori, siamo immediatamente andati allo zoo di Si Racha per fermare il maltrattamento degli animali.
Se lo zoo continua con questo tipo di spettacoli violenti sarà bandito dal Dipartimento dei parchi nazionali”, ha assicurato Padet Laithong, direttore della Wildlife Preservation Division del Dipartimento dei Parchi Nazionali.

Probabilmente per far cessare una volta per tutte questi spettacoli crudeli, l’unica soluzione resta quella di chiudere gli zoo e i parchi in cui gli animali vengono usati come strumenti di intrattenimento anziché esseri viventi che meritano un’esistenza libera e priva di inutili sofferenze inflitte dall’uomo per divertimento.

Leggi anche:

Foto cover

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook