Maglioncini cercansi per salvare i pinguini dal petrolio

penguin

Sai lavorare a maglia? Ti piacciono i pinguini? La Penguin Foundation di Phillip Island, in Australia, ha bisogno di voi! L’associazione, che si occupa di tutelare i pinguini, ha lanciato un appello a tutti gli “sferruzzatori” del mondo, perché servono maglioncini per gli esemplari vittime delle fuoriuscite di petrolio o delle perdite delle barche da pesca.

“Abbiamo bisogno di maglioncini da usare per fini riabilitativi, educativi e di raccolta fondi che vanno a beneficio dei piccoli pinguini qui a Phillip Island. Abbiamo una buona scorta di maglioni adatti per gli scopi di riabilitazione che usiamo su tutti i pinguini salvati dal petrolio e, in caso di sversamenti nel mondo, i maglioni vengono inviati anche ad altri centri di soccorso della fauna selvatica, se necessario”, spiega l’associazione sulla sua pagina Facebook. Proprio come accadde nel 2011 in Nuova Zelanda, quando la marea nera colì la colonia di pinguini locale.

La Penguin Foundation usa i capi in eccesso e quelle non idonei per gli animali anche come strumenti didattici per gli studenti, in modo che possano conoscere l’ambiente marino e gli effetti devastanti dell’inquinamento sulla fauna marina e sull’ambiente.

pinguini2

I maglioni servono anche per raccogliere ulteriori fondi per i piccoli progetti di ricerca e di conservazione dei pinguini, nonché per sostenere la fauna selvatica della clinica. Alcuni maglioni, infine, vengono scelti per essere messi sui peluche a forma di pinguino. venduti anch’essi per la raccolta fondi.

pinguini

Per tutte queste ragioni i maglioncini sono importanti per i pinguini. Soprattutto perché impediscono loro di tentare di eliminare il petrolio dal corpo con il becco, mantenendoli caldi e al sicuro dall’ingerimento della sostanza. Il programma dei maglioncini per pinguini è iniziato nel 2001, 13 anni fa, dopo una fuoriuscita di petrolio che ha colpito 438 pinguini. La Fondazione fornisce un modello di lavoro a maglia per tutti i knitters che vogliono aiutare i pinguini.

Per scaricarlo clicca qui

N.d.R.:

Le istruzioni tradotte sono: avviare 36 maglie con i ferri N.4, lavorare a coste 1/1 per 7 ferri, 8° ferro aumentare uniformemente 8 maglie (44 maglie) e lavorare a costa 2/2 per 12 cm. totali (28+7 ferri) calare ogni ferro 1 maglia per lato fino ad avere 28 maglie, calare 1 maglia al centro (27 maglie), lavorare a coste 1/1 per 10 ferri chiudere. Il dietro è uguale, cucire il collo per 4 cm. lasciare 4 cm. di apertura per le ali e cucire gli ultimi 12cm.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Nuova Zelanda: maglioni anti-petrolio per i pinguini

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

tuvali
seguici su Facebook