Negli Usa i lupi grigi potranno essere cacciati o abbattuti: dopo 45 anni non sono più specie protetta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo 45 anni, il lupo grigio esce ufficialmente dalla specie in pericolo elencate dal governo americano. “Le protezioni previste dalla legge non sono più necessarie, hanno raggiunto e superato gli obiettivi di ripresa. Non sono più una specie minacciata o in pericolo sulla base degli standard stabiliti dal Congresso”.
Ma questa non è una buona notizia, ecco perché.

Lo avevamo già anticipato nel mese di settembre, quando l’amministrazione Trump parlava di revocare la protezione ai lupi grigi negli Stati Uniti entro la fine del 2020. A poco sono servite le proteste degli animalisti che spiegavano: ‘se il piano dovesse andare in porto, il lupo potrebbe tornare nella lista a rischio estinzione nei 48 Stati’.

Mentre sono in corso le elezioni americane che vedono Trump e Biden contrapposti, il Dipartimento con una nota spiega che ormai è ufficiale. “Le protezioni previste dalla legge non sono più necessarie”, si legge.

Questo significa che i lupi grigi potranno tornare ad essere cacciati perché, secondo gli Stati Uniti Fish and Wildlife Service la specie ormai non ha più bisogno di tutele perché è uscita ufficialmente dall’estinzione.

“Dopo oltre 45 anni come specie inclusa nell’elenco, il lupo grigio ha superato tutti gli obiettivi di conservazione. Questa specie non è né una specie minacciata né in pericolo di estinzione sulla base dei fattori specifici che il Congresso ha stabilito per legge”, ha affermato il segretario Bernhardt.

I lupi grigi vivono attualmente nella nella regione dei Grandi Laghi e a nord degli Stati Uniti. La loro popolazione è diminuita negli ultimi anni, attualmente se ne contano 6mila, ma non sono più in via d’estinzione in Montana, Idaho, Wyoming e parti dell’Oregon, dello Utah e dello stato di Washington. Per tanto tempo però la situazione è stata a rischio e gli ambientalisti temono che questa misura possa favorire contadini e allevatori che li considerano una minaccia per il bestiame.

Nel 1974, era stato proprio così: la specie era diminuita drasticamente tanto che i lupi erano stati dichiarati specie a rischio. Secondo gli esperti, il via libera dell’amministrazione Trump alle doppiette si rivelerà “prematura” e “avventata”.

Fonte: Dipartimento degli Stati Uniti

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook