© Philip Bird/123rf

Drammatica aggressione, leopardo attacca modella tedesca. Basta sfruttamento degli animali (anche nella moda)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una modella è stata attaccata da un leopardo durante un servizio fotografico in una struttura che ospita animali selvatici a Nebra, in Germania.

La vittima, Jessica Leidolph, è una donna di 36 anni ed è stata descritta come un’amante degli animali e attivista per i loro diritti. L’aggressione è avvenuta durante gli scatti e non è noto il motivo per cui il felino si sia scagliato contro la modella. La donna ha riportato gravi ferite alla testa e al volto ed è stata trasportata d’urgenza in ospedale grazie all’elisoccorso.

La struttura in cui è avvenuto il tragico incidente, ospita diversi animali sfruttati nei circhi e nel mondo dello spettacolo, quando la loro attività lavorativain giunge al termine. All’interno della struttura, dal 2019 vivono anche due leopardi, Troy e Paris.

Si potrebbe pensare che dopo una vita di sofferenze e prigionia, gli animali in “pensione” possano vivere serenamente. In realtà, continuano a essere sfruttati, usati come attrazione e messi a disposizione per servizi fotografici.

Diversi cittadini e associazioni hanno espresso dubbi in merito alla sicurezza della struttura, sebbene la proprietaria sostenga di essere un’esperta addestratrice, avendo lavorato per oltre vent’anni in circhi e parchi divertimento. Inoltre, spesso sono state denunciate le condizioni in cui i leopardi erano costretti a vivere, privati del sonno e detenuti in gabbie troppo piccole.

Dopo questo terribile e gravissimo incidente, Peta ha chiesto la chiusura definitiva della struttura.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte di riferimento: BBC/News.de

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook