La leonessa rinchiusa in una teca di vetro nel cafè di Istanbul (PETIZIONE)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dentro una sorta di labirinto di vetro, dove ha giusto lo spazio per percorrere un corridoio. Sottoposta, senza possibilità di ripararsi, agli sguardi dei presenti. Guardate cosa succede a Mevzoo, un cafè di Istanbul, in Turchia dove una giovane leonessa è rinchiusa in una teca.

Purtroppo non è uno scherzo, ma immagini drammatiche di un felino privato del proprio habitat naturale e della libertà, diventato fenomeno da baraccone dentro un affollato cafè turco.

Non siamo allo zoo, ma il risultato è lo stesso. Nel video pubblicato in rete si vede una bambina che corre divertita attorno alla teca e la leonessa che la segue come un automa.

Ancora una volta rimaniamo esterrefatti da ciò di cui è capace l’uomo pur di trarre profitto. Una leonessa, una predatrice in natura costretta in gabbia a intrattenere i clienti annoiati seduti ai tavoli intorno alla teca.
Si scatena l’indignazione del web, la rabbia nel vedere un animale sottoposto a un evidente episodio di maltrattamento. Lontano dalla Savana, dalle sue abitudini, stressato e in forte sofferenza. E per che cosa poi? Per bere un caffè guardando negli occhi un grande felino?

GUARDA IL VIDEO:

Ma purtroppo la leonessa non sola al Mevzoo, con lei ci sono anche cavalli, uccelli di varie specie, conigli, fenicotteri ed addirittura anche un coccodrillo, ma anche se in realtà nella sua descrizione si presenta come una sorta di centro di riabilitazione per animali. A noi sembra più uno zoo e qui ci sembra di essere molto lontani da un centro che ha a cuore il benessere animale.

Ancora più scioccante è il fatto che il felino possa essere nutrito dai clienti:

Per questo motivo in rete è stata lanciata una petizione ( è in lingua turca, facilmente con il tasto destro del mouse potete utilizzare il traduttore), per fermare questo orrore.

FIRMA QUI LA PETIZIONE

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook