Dopo gli incendi australiani, i Koala guariti tornano “a casa” sui loro eucalipti

“Siamo lieti di annunciare che tutti i nostri koala, salvati dai recenti incendi boschivi, sono stati riportati a casa loro nelle Blue Mountains dell’Australia”. Ad annunciarlo è la Science for Wildlife che da anni, si occupa della salvaguardia e del recupero della fauna selvatica.

Gli incendi australiani hanno ucciso circa mezzo miliardo tra mammiferi, uccelli e rettili Le immagini di koala, canguri, vombati con il corpo bruciato e in cerca di acqua avevano fatto il giro del mondo. Passata l’emergenza finalmente si torna alla normalità anche se la perdita di biodiversità lascerà i segni per molto tempo. L’Australia orientale è stata messa in ginocchio, fortunatamente tanti animali sono stati salvati da organizzazioni che si occupano della salvaguardia della fauna selvatica.

“Siamo felici di rimandare finalmente i nostri koala a casa. Abbiamo già perlustrato molte aree bruciate e le condizioni sono migliorate a tal punto da consentire a questi animali di sostentarsi da soli”, spiega Kellie Leigh, direttore esecutivo di Science for Wildlife.

 

I koala sono stati curati da tutto lo staff e nutriti, adesso finalmente ritornano nelle foreste di eucalipti che fortunatamente crescono velocemente.

“Hanno reagito bene alle cure e al sostentamento. Le recenti piogge poi hanno favorito il rigenerarsi della natura. Chiaramente li seguiremo e li terremo d’occhio per assicurarci che si sistemino bene”, continua Leigh.

koala australia

©KD VIDEO

L’area delle Greater Blue Mountains è una regione montuosa situata nel Nuovo Galles del Sud e dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2000, sia per la sua varietà di eucalipti, circa cento specie, sia per la fauna che ci vive al suo interno. Tra loro ci sono i bellissimi koala che qui contano una popolazione diversificata. “Durante gli incendi massicci, quando l’80% dell’area del Patrimonio Mondiale è stata bruciata, rischiavamo di perdere l’intera popolazione di koala e questo è ciò che ci ha spinto a provare a salvarli prima che era troppo tardi”, spiega ancora.

Anche il Koala Hospital che avevamo imparato a conoscere durante l’emergenza incendi in Australia sta facendo un grande lavoro di recupero sui koala. A breve, Anwen e Paul saranno rilasciati in natura dopo un lungo periodo di Terapia intensiva e di riabilitazione. Ma secondo lo staff stanno reagendo bene, mangiano da soli, si arrampicano sugli altri e la loro pelliccia sta crescendo velocemente.  In questo bellissimo video, è invece la The Humane Society of the United States a liberare un koala in natura:

In questo video un koala che presto tornerà in natura:

Lui è Nabiac Austin, che si è ripreso bene dalle sue estese ustioni:

Fonte: Science for Wildlife/ Koala Hospital

Leggi anche:

 

Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

Sorgente Natura

I prodotti che non dovrebbero mai mancare in una lista nascita green

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook