I koala stanno morendo arsi vivi negli incendi in Australia: potrebbero estinguersi entro 30 anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli incendi in Australia stanno uccidendo centinaia di koala: gli animali potrebbero estinguersi entro la metà del secolo

Una femmina di koala è stata trovata bruciata viva nelle aree boschive australiane mentre cullava il suo cucciolo, miracolosamente incolume.

L’animale era seduto su un albero caduto nell’entroterra della Gold Coast e proteggeva il suo piccolo dalle fiamme che stanno distruggendo diverse zone del paese. Questo scatto è diventata la foto simbolo degli incendi in Australia che stanno devastando anche le foreste di eucalipto dove vivono gli ultimi koala.

Alla fine di ottobre si è infatti scatenato un incendio, provocato da un fulmine che ha colpito una zona particolarmente secca nelle aree boschive di Port Macquarie. Da allora, a causa dei forti venti e del clima secca, le fiamme si sono diffuse in modo incontrollato in tutta la foresta, distruggendo oltre 2000 ettari di terra.

Oltre agli alberi, negli incendi stanno perdendo la vita centinaia di animali selvatici tra cui i koala, che muoiono arsi vivi.

Sebbene le fiamme stiano raggiungendo anche le città e mettendo a rischio la popolazione, i residenti non smettono di cercare di salvare quanti più animali possibili, portandoli fuori dalle aree incendiate e trasportandoli negli ospedali veterinari.

Koala ferito

Koala ferito presso il Koala Hospital Port Macquarie

Le strutture che si stanno prendendo cura degli animali, tra cui il Koala Hospital Port Macquarie, sono ormai al completo e serve  la collaborazione di veterinari esterni per poter soccorrere tutti i koala che arrivano feriti anche in modo grave.

Koala ferito

Koala ferito presso il Koala Hospital Port Macquarie

Gli incendi hanno distrutto circa due terzi dell’habitat dei koala nell’ultimo mese, causato la morte di circa metà degli esemplari che vivono nella riserva costiera di Port Macquarie. I koala che riescono a sopravvivere riportano gravi ferite, soprattutto alle zampe.

Per i koala che si trovano ancora nei luoghi colpiti dagli incendi, c’è poi il problema dell’acqua. Molti animali che sopravvivono alle fiamme muoiono a causa della disidratazione poiché faticano a trovare acqua.

L’ospedale veterinario di Port Macquarie ha quindi lanciato una raccolta fondi per poter acquistare e distribuire stazioni di abbeveraggio automatiche che aiuteranno i koala e gli altri animali selvatici a sopravvivere.

In Australia vivono tra i 50mila e i 100mila koala, che abitano principalmente nelle foreste di eucalipti ai margini costieri. In genere vivono fino a 20 anni, portando i loro piccoli in una sacca e dormendo fino a 18 ore al giorno.

I koala sono già minacciati dal clima più mite causato dai cambiamenti climatici e dalla deforestazione che riduce il loro habitat.

Questi incendi devastanti, oltre a uccidere direttamente centinaia di esemplari, hanno distrutto per sempre l’ambiente naturale dei koala e causeranno un ulteriore aumento delle temperature. Tutto ciò porterà a un pericoloso declino dei koala, che potrebbero estinguersi entro la metà del secolo.

Leggi anche:

Tatiana Maselli
Foto cover

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook