Le cucine plastic free che durano una vita

L’ippopotamo di uno zoo safari che ha rischiato di morire per un bicchiere di plastica lanciato nella sua bocca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un bicchiere di plastica, lanciato da un visitatore di uno zoo safari in Indonesia, è rimasto incastrato nella gola di un ippopotamo che ha rischiato di morire soffocato.

La plastica che continuiamo ad utilizzare (e a gettare via impunemente) continua a fare seri danni all’ambiente ma anche agli animali che da questa sono attirati e che rischiano di rimanere incastrati o di ingerirla.

È quanto accaduto ad femmina di ippopotamo del Taman Safari a Bogor in Indonesia che è quasi morta soffocata dopo aver cercato di ingoiare un bicchiere di plastica, gettato via da un visitatore. Ma potrebbe essere andata anche peggio di così, il gesto potrebbe essere stato intenzionale, almeno secondo quanto racconta una donna testimone del fatto.

In una serie di storie su Instagram l’utente @cyntiactcete ha raccontato che, alcuni giorni fa, mentre guidava in prossimità del recinto degli ippopotami nel Taman Safari, qualcuno in macchina davanti a lei ha agitato la mano fuori dal finestrino per invogliare un ippopotamo ad avvicinarsi. Quando l’ippopotamo ha spalancato la bocca, la persona ha buttato dentro un bicchiere di plastica e della carta.

@cyntiactcete ha detto di non essere riuscita a filmare il lancio nella bocca dell’ippopotamo, ma uno dei suoi video mostra chiaramente il bicchiere di plastica incastrato nella gola dell’ippopotamo. Fortunatamente la donna ha tempestivamente segnalato l’accaduto ai funzionari del parco che sono prontamente intervenuti.

Il portavoce del Taman Safari Bogor, Yulius H Suprihardo, ha fatto sapere che:

“In questo momento l’animale sta bene perché ha vomitato il bicchiere. Se l’avesse ingoiato, il bicchiere di plastica avrebbe potuto ucciderlo, i bicchieri di plastica impiegano centinaia di anni a degradarsi”.

Tuttavia, ha anche dichiarato che, visto quanto accaduto, l’ippopotamo sarà sotto costante sorveglianza medica per un po’ di tempo.

L’animale potrebbe aver imparato ad aprire la bocca al passaggio delle auto poiché i visitatori spesso nutrono gli ippopotami nel recinto, anche se è vietato.

L’attivista per gli animali Doni Herdaru di Animal Defenders Indonesia sembra sia riuscita a rintracciare il presunto colpevole, una donna di mezza età, che ha registrato un video di scuse pubblicato su Instagram.

Le scuse però non possono essere accettate e il Taman Safari ha sporto denuncia contro la donna alla polizia. Il problema è che c’è un rischio molto alto che, a causa della debole applicazione della legge sulla protezione degli animali da parte dell’Indonesia, chi ha compiuto questo orribile gesto non sarà severamente punito. 

Fonte: Instagram / Tribun news Sultra 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook