Invasione anomala di pappagalli verdi in Puglia: assaltano e distruggono le mandorle

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In questi giorni in Puglia si sta verificando un’anomala invasione da parte dei pappagalli verdi. Questi uccelli stanno mettendo a rischio la produzione di mandorle distruggendo i frutti sugli alberi.

La campagne pugliesi stanno subendo numerosi danni a causa dell’aumento spropositato di esemplari di parrocchetti monaci (Myiopsitta Bonaparte), ossia i pappagallini verdi.

Come mai questa invasione? Anche stavolta sembra che il surriscaldamento globale sia la causa scatenante del problema dato che il clima in Puglia, come nella gran parte del nostro paese, si sta avvicinando sempre più a quello tropicale.

In crisi si trovano soprattutto gli agricoltori che coltivano mandorle, frutti particolarmente amati da questi pappagalli che sono in grado di beccare e rompere il guscio estraendo la parte interna e di fatto danneggiando irrimediabilmente le colture.

A lanciare l’allarme è la Coldiretti che segnala stormi di pappagalli soprattutto in provincia di Bari.

L’invasione di questi uccelli è iniziata a Molfetta poi però i pappagallini verdi si sono moltiplicati ed espansi a Bisceglie, Giovinazzo, Palese, Bitonto, Palo del Colle e altre località fino ad arrivare sull’Alta Murgia.

Ma il problema non riguarda solo le mandorle, i pappagalli colpiscono anche altri genere di frutta e le olive. In quest’ultimo caso a rischio sono soprattutto le coltivazioni che si trovano nelle zone vicino al mare dove questi uccelli sono diventati stanziali.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook