In India scimmie in fuga con i campioni dei test Covid-19 rubati a un tecnico di laboratorio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Hanno attaccato un tecnico di laboratorio che trasportava campioni di test di coronavirus, hanno rubato le provette e sono fuggite. Un furto in piena regola, condotto da un gruppo di scimmie probabilmente affamate anche a causa dell’assenza di turisti, che solitamente offrono loro qualcosa da mangiare.

E’ un periodaccio anche per le scimmie che in molti paesi asiatici vagano in cerca di qualcosa da mangiare. I turisti sono pochi e anche chi di solito offre loro da mangiare, oggi non lo fa per paura di contagiarle. Così esse devono arrangiarsi ed è probabilmente quello che è accaduto in India.

Una notizia talmente assurda da non sembrare neanche vera ma è accaduto davvero. Secondo Times of India, le scimmie hanno preso d’assalto un tecnico di laboratorio che trasportava i campioni dei test condotti ai pazienti del Meerut Medical College, in India. I medici avevano raccolto i campioni per i test di tre persone, sospettate di essere state contagiate dal coronavirus. Tuttavia, prima che potessero essere esaminati, le scimmie le hanno strappate letteralmente dalle mani dal tecnico di laboratorio e sono scappate. I medici hanno prelevato nuovi campioni dai pazienti.

Poche ore dopo, una delle scimmie è stata trovata su un albero che masticava i kit di raccolta. Parti di alcuni kit sono stati avvistatianche nel terreno sotto l’albero. Il video dell’incidente è diventato virale sui social media. Il magistrato distrettuale di Meerut Anil Dhingra ha dichiarato di non aver visto alcun video ma che avrebbe avviato un’indagine sulla questione.

Scimmie affamate

Purtroppo la fame sta spingendo sempre di più questi animali ad accaparrarsi qualunque cosa riescano a trovare per le strade. È accaduto anche in Thailandia. Abituate ad essere rifocillate da migliaia di turisti, le scimmie selvatiche hanno invaso le strade della città di Lopburi in cerca di cibo.

La popolazione locale adesso teme un’ulteriore diffusione dell’infezione non tanto legata agli animali ma alla dispersione dei campioni, potenzialmente abbandonati dagli animali nelle vicine aree residenziali. Dal canto loro, le scimmie non sono immuni al coronavirus. Esiste anche il rischio di trasmissione dell’infezione COVID-19 alle scimmie da parte dell’uomo.

Fonti di riferimento: Times of India, Timesnownews

LEGGI anche:

Sassari deserta, una famiglia di cinghiali ne approfitta per un giro in città

Le strade del Galles sono deserte e le maestose capre selvatiche partono alla conquista della città

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook