@Parimal Suklabaidya/Twitter

India, la più grande strage di elefanti mai vista: morte decine di esemplari in una riserva protetta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sono ben 18 gli elefanti asiatici trovati morti negli scorsi giorni nella riserva protetta della foresta di Kondali, nello Stato indiano dell’Assam. Qui, finora, non si era mai assistito ad una moria di tale portata.

Ad ucciderli sarebbe stato uno dei potenti fulmini caduti durante il temporale che si è abbattuto nella regione nella notte tra il 12 e il 13 maggio, ma per confermare questa ipotesi ed escludere che possa essersi trattato di avvelenamento, le autorità indiane hanno deciso di avviare un’indagine che farà luce sulla vicenda nel giro di due settimane. 

Gli esemplari, di cui 5 ancora cuccioli, sono stati rinvenuti privi di vita in una zona abbastanza isolata della riserva. A darne l’annuncio su Twitter Parimal Suklabaidya, Ministro delle Foreste, dell’Ambiente e della Pesca dello Stato indiano. 

“Profondamente addolorato per la morte di 18 elefanti la scorsa notte a causa di un enorme temporale sotto la catena montuosa di Kothiatoli a Nagaon” scrive Suklabaidya, che ha poi informati i cittadini sull’istituzione di un comitato per chiarire le cause del decesso degli animali. 

Secondo i primi accertamenti effettuati dai veterinari, ad uccidere i pachidermi sarebbe stato un fulmine, dato che sui loro corpi sono presenti diverse ustioni.

Il sospetto dell’avvelenamento

Nonostante i veterinari siano abbastanza convinti che la morte degli elefanti sia da attribuire al fulmine, alcuni conservazionisti della fauna selvatica, tra cui l’Ong Nature’s Beckon, non escludono che si possa essere trattato di un caso di avvelenamento, considerato che spesso gli elefanti entrano nei villaggi, distruggendo i raccolti e scontrandosi con le persone.

Non sarebbe la prima volta, purtroppo, che qualcuno avvelena questi animali ricorrendo al veleno. Lo Stato dell’Assam ospita infatti circa 6.000 elefanti asiatici che lasciano le foresta in cerca di cibo. Per tale ragione negli ultimi anni diversi esperti di conservazione della fauna selvatica si sono rivolti al governo per prendere dei provvedimenti per tutelare questa specie in via d’estinzione, impedendo innanzitutto alle persone di invadere il loro habitat e creando dei corridoi per permettere agli elefanti di muoversi in sicurezza. 

Fonte: Chief Minister Assam/Twitter/Facebook

Leggi tutti i nostri articoli sugli elefanti:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook