India: liberati 40 serpenti nell’ufficio erariale per protestare contro la burocrazia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non avevano mai accolto la sua richiesta di concessione di un piccolo appezzamento di terreno pubblico dove realizzare un ricover per rettili, così in India, un incancatore di serpenti di nome Hakkul si è recato presso l’ufficio erariale di Harraiya, nella zona settentrionale dell’Uttar Pradesh, e ha liberato un gran numero di serpenti, alcuni anche molto pericolosi e velenosi.

Immaginate il panico che è serpeggiato letteralmente tra gli impiegati. Tra urla, schiamazzi e scalate di scrivania e armadietti per mettersi in salvo dallo stuolo di rettili, la vicenda è stata finalmente posta all’attenzione di chi di dovere.

Così, con lo sguardo di tutti su di sé, Hakkul ha siegato: “Erano due anni che aspettavo. Sono un ambientalista convinto, e ho chiesto aiuto al governo. L’uomo infatti aveva chiesto la gestione dell’appezzamento per realizzare un ricovero per tali animali. Ma i tempi della burocrazia devono essere lunghi anche in India, e l’incantatore ha deciso di passare alle maniere forti: “Dopo aver pazientato così a lungo, non mi restava che portare i miei serpenti all’ufficio e lasciarceli”. Della serie: “Non mi aiutate? Io vi porto qui il seme della discordia: la serpe”.

Cobra all’attaco. Il responsabile dell’ufficio, Subhash Mani Tripathi, ha però replicato alle accuse: “Non esistono norme per tale tipo di attività professionale. Invece di aspettare una risposta scritta, che gli avremmo senz’altro dato, Hakkul ha scatenato il panico con i suoi serpenti“.

Sicuramente il pericolo imminente non avrà favorito la concentrazione degli impiegati nell’espletare la richiesta di Hakkul. Alcuni tentando di difendersi hanno gettato sopra i rettili alcuni indumenti, ma a nulla è valso se non a renderli più “vivaci”.

Ma l’accusa di Hakkul non riguarda solo la mancata risposta ma un presunto caso di corruzione: “Siccome mi sono rifiutato di pagare bustarelle, nessuno mi ha dato retta” ha svelato. Sarà vero?

Intanto le forze dell’ordine sono al lavoro per cercare di recuperare i serpenti sfuggiti dall’ufficio, che se ne vanno a zonzo per la città.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook