Come le lanterne hanno bruciato la casa delle scimmie, indagate tre donne. Oggi riapre lo zoo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nessuno di noi può immaginare la loro disperazione vedendo le fiamme che piano piano, bruciavano la loro casa. Ma questa strage senza senso che ha tolto la vita a 30 primati, tra cui 5 oranghi e un gorilla di 48 anni forse adesso ha dei colpevoli. E nel frattempo, riapre lo zoo.

Si tratterebbe di tre donne, una signora di 60 anni e le sue due figlie sulla trentina che per festeggiare il nuovo anno, avevano acceso le loro lanterne cinesi e le avevano fatte volare in cielo, non sapendo, come hanno riferito gli agenti, che esse sono vietate in Nord Reno-Westfalia e in quasi tutta la Germania sin dal 2009 (anche se la vendita è ancora libera).

Le tre donne si sono presentate spontaneamente al commissariato di Krefeld dopo aver sentito dell’incendio allo zoo e della morte cruenta dei primati perché appunto si erano rese conto di essere state loro a lanciare ben 5 lanterne cinesi in cielo. Gli investigatori ne hanno trovate quattro, quindi è probabile che proprio la quinta sia quella che ha ucciso le povere scimmie dello zoo di Krefeld.

Una delle lanterne ritrovate:

lanterne incendio

Foto

lanterne incendio

Foto

Le foto delle scimmie rimaste vittime dell’incendio allo zoo

scimmie zoo

“Avevano acquistato le lanterne su Internet e le hanno fatte volare come simbolo d’augurio. Trovo molto coraggioso che le donne si siano presentate per dire di essere le responsabili. Hanno il mio rispetto”, ha detto Gerd Hoppmann di Kripo Krefeld.

Da giorni gli investigatori cercavano i colpevoli e quella lanterna che, secondo una prima ricostruzione, atterrata sul tetto in legno della casa delle scimmie, avrebbe creato l’incendio.

“Questo evento ha colpito Krefeld. Stiamo indagando sulle tre donne che potrebbero rischiare una multa salatissima o cinque anni di carcere, questo sarà il Tribunale a stabilirlo”, ha spiegato Jens Frobel, procuratore capo di Krefeld.

“Le donne sono estremamente dispiaciute per tutto, lo hanno detto più volte”, ha detto Karin Kretzer, portavoce della polizia di Krefeld.

E sicuramente le donne non avrebbero mai voluto causare un incendio simile, ma come è possibile che non sapessero che le lanterne cinesi fossero vietate in tutto lo Stato?

“Siamo profondamente commossi: centinaia di visitatori hanno lasciato candele, peluche, messaggi e fiori davanti allo zoo. Anche su tutti i canali ci arrivano numerosi feedback calorosi che ci danno molta forza. Altrettante critiche e molte domande. Risponderemo a tutti il prima possibile. Domani lo zoo sarà di nuovo aperto regolarmente, faremo un cordone davanti alla casa delle scimmie morte nel fuoco. Possiamo capire che sicuramente molti di voi vorrebbero visitare l’edificio per dire addio; tuttavia, temiamo anche dei curiosi e quindi chiediamo comprensione”, scrivono i gestori dello Zoo Krefeld sui social.

Nel frattempo, allo zoo la situazione continua ad essere difficile per i primati sopravvissuti: due scimpanzé di nome Bally e LimboIl e la famiglia dei gorilla che vivevano nel “giardino dei gorilla”, che fortunatamente non è stato raggiunto dalle fiamme.

“Miracolosamente, hanno subito solo lievi ferite da ustioni, ma al momento non possiamo dire nulla sul trauma che hanno subito”, ha dichiarato Petra Schwinn dello zoo di Krefeld.

Una cosa è certa, le due scimmie non rimarranno nello zoo di Krefeld in futuro perché la casa sarà definitivamente abbattuta e per adesso non ricostruita.

Leggi anche:

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook