Il sindaco di Benevento vuole vietare l’accesso dei cani nel centro storico per colpa degli incivili

cacca cane

Niente cani nel mio centro storico!“, tuona più o meno così il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, che ne avrebbe fin sopra i capelli di quanti lasciano gli escrementi dei propri pelosi per strada. Il sindaco si è fatto autore di quelle che i più chiamano “ordinanze creative” e qualche frecciatina dagli animalisti se l’è meritata.

Dopo la guerra senza quartiere ai piccioni con un’ordinanza che vietava alla cittadinanza di dar loro da mangiare, infatti, il Mastella arriva ora con una dichiarazione nuova di zecca destinata a quei cattivoni dei proprietari dei cani che non ne puliscono le deiezioni.

L’affetto per i cani e per gli animali è un fatto molto bello. Ma non è possibile che, nonostante la mia ordinanza, molti proprietari girino lo sguardo altrove e non puliscano i bisogni dei loro cani. Questo senso di inciviltà non è accettabile. Tanti, e giustamente, se ne lamentano. Ho dato disposizione di fare contravvenzioni rigorose e, se la cosa persiste, vedrò se esistono le condizioni di legge per vietare, soprattutto per il corso, l’accesso ai proprietari con cani“, scrive su Fb il sindaco della città sannita.

Il divieto che vorrebbe rivolgere agli incivili? Non mettere più piede nel centro storico (come se al di fuori di esso si potesse imbrattare impunemente, tra l’altro).

L’ordinanza cui Mastella fa riferimento nel post è effettivamente datata 2016, in cui intima di
raccogliere immediatamente gli escrementi prodotti dai cani e di provvedere alla pulizia del suolo“.

Nell’ordinanza nulla di male e, siamo onesti, tutto sommato spesso per strada ancora si lotta con chi porta a spasso un cane e non pulisce le sue deieizioni. Il fatto che sconcerta è che più che rilanciare un accorato appello a un maggiore senso civico della cittadinanza o intensificare i controlli, si cerchi di precluderne una passeggiata al centro storico.

Molte le associazioni animaliste che non hanno preso bene la “provocazione” . Voi da che parte state?

Leggi anche:

Germana Carillo

Giornalista pubblicista, classe 1977, laureata con lode in Scienze Politiche, Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci anni.
Coop

Fuori la plastica dai sacchetti del pane!

Caffé Vergnano

Women in coffee, il progetto che sostiene il ruolo delle donne che lavorano nelle piantagioni di caffè

tuvali
seguici su Facebook