Hamlet: il maialino nano star del web (video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Buffo, tenero e intelligentissimo. Non è il cane e nemmeno il gatto, bensì il maiale, un animale che la maggior parte degli uomini vede solo sotto forma di prosciutti e salsicce. Tutti dovrebbero, allora, dare un’occhiata al video del maialino Hamlet che vince la sua paura nei confronti delle scale della sua casa per una ciotola di fiocchi d’avena.

Il dolcissimo e piccola Hamlet coi gradini non sembra avere affatto un bel rapporto. Ha molta paura. In più, come tutti i maiali, deve avere una vista piuttosto debole che gli fa sembrare la distanza da percorrere molto più grande. Ma non appena fiuta l’odore dello spuntino, non ha alcun dubbio: ha bisogno di scendere quelle scale paurose! Prima, però, deve capire come fare. Hamlet inizia a scendere a zig-zag, una fatica dimenticata quando affonda letteralmente il naso nel contenitore con l’avena.

A guardare queste immagini, non sorprende che non si tratti della prima volta in cui l’adorabile Hamlet sia stato protagonista di un viral video, rimbalzato, postato, condiviso tra gli utenti dei social. Altri video hanno immortalato le imprese del maialino. C’è Hamlet che fa il bagnetto, Hamlet che gioca con i giocattoli, Hamlet che vuole la bottiglia, Hamlet e il suo primo compleanno, Hamlet e la sua amica, la cagnetta Mindy. Tanto da far scoppiare una vera e propria moda.

A questo punto molti di voi probabilmente si chiederanno: ma come si fa a tenere in casa un maiale? Per prima cosa va detto che il maiale è un animale intelligentissimo, pulito, al contrario di quanto si creda comunemente, docile e socievole. È un animale che impara a fare i bisogni fuori come un cane, e che, allo stesso modo, se non di più, ha bisogno di molte cure, attenzioni, affetto e coccole. Ama giocare, divertitisi e scoprire sempre nuove cose. Adora le passeggiate. Da qui però bisogna sapere bene a cosa si va incontro.

Ignorando i luoghi comuni che vogliono questo animale adatto alla vita domestica solo durante pranzi e cene, sotto forma di pietanza, mettiamo subito in chiaro che per “maialino nano” non si intende una razza propriamente delle dimensioni di un Pintcher: un maialino, ad esempio, vietnamita pesa in media circa 30 Kg, quanto un Bulldog, ma ci sono esemplari che raggiungono anche i 70 Kg. Insomma, un compagno piuttosto ingombrante. E anche molto affamato.

Per questo, purtroppo, spesso i maialini nani, che di nano hanno ben poco, vengono abbandonati. A spaventare gli ex “padroni”, animali umani davvero sprovveduti, non sono solo le dimensioni, ma anche la loro vitalità: hanno bisogno di correre in un ampio giardino e di vivere in una casa ampia, sicura e a misura di maiale, visto che tutto dovrà resistere agli urti e ai morsi. Fondamentale sapere che ciò accadrà per almeno 15 anni, tanto è la vita media del maialino nano. Secondo la Best Friends Animal Society la mania per i suini come animali da compagnia si tradurrà in migliaia di animali abbandonati che dovranno essere accolti nei santuari, nei rifugi o dai gruppi di soccorso quando saranno diventati troppo grandi“.

Sarebbe bene, quindi, evitare di acquistare i maialini per non alimentare ciò che sembra solo una nuova moda, onde evitare di fare la fine dei gufi di Harry Potter o dei conigli nani. L’invito, semmai, non può essere che quello di rivolgersi a un ricovero e accogliere in casa chi è stato lasciato solo in precedenza. Qui in Italia non conosciamo strutture di questo genere, quindi se ne avete notizia segnalatecelo nei commenti.

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook