Il fantastico selfie con i gorilla in posa con i rangers che ogni giorno li proteggono dai bracconieri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In posa con chi ogni giorno si batte per la loro sopravvivenza. Tenerissime immagini, quelle dei gorilla di montagna che si fanno un selfie con i ranger, che gli hanno salvato la vita quando erano ancora dei cuccioli.

Siamo nel Parco nazionale di Virunga in Congo, il più antico parco nazionale africano che è anche Patrimonio Unesco. Qui ogni giorno, i ranger rischiano la vita per proteggere i gorilla di montagna che sono in pericolo per colpa del bracconaggio e dei conflitti armati che ci sono in zona.

Ma non solo, i gorilla che vediamo in queste bellissime foto erano tutti dei cuccioli rimasti orfani per colpa dei bracconieri e sono stati salvati e allevati in libertà proprio dai ranger.

Per questo motivo i selfie sembrano dei quadretti familiari: i gorilla stanno in spalla ai ranger, si avvicinano a loro e cercano perfino di imitarli. Come sappiamo, nel mondo sono rimasti meno di 900 esemplari di gorilla di montagna e circa la metà vive in questo parco.

gorilla guardia parco1
gorilla guardia parco2

Un lavoro rischioso quello dei ranger, considerando che in 20 anni ne sono stati uccisi 140. Per denunciare i rischi del lavoro dei ranger è stato realizzato il documentario “Virunga”, candidato all’Oscar nel 2014.

Secondo Innocente Mburanumwe, i ranger per i gorilla sono come i loro genitori:

“Cercano di imitare gli umani stando su due gambe, non succede spesso, ma in questo caso questi due gorilla orfani, vedono in questi gorilla, i loro genitori”, dice Mburanumwe.

Nel parco lavorano in tutto 600 ranger. Non ci sono soltanto gorilla di montagna, ma tantissimi altri animali che sono stati salvati dai conflitti armati che esistono tra governo e gruppi indipendenti.

gorilla guardia parco3
gorilla guardia parco4
gorilla guardia parco5

La Repubblica Democratica del Congo orientale è impantanata in un conflitto tra il governo e vari gruppi armati. I gorilla vengono cacciati per il commercio internazionale ma soprattutto perché vengono utilizzati come ingredienti nella medicina tradizione asiatica.

Per questo, c’è bisogno di proteggerli e i ranger fanno proprio questo: il legame che si crea con i gorilla è meraviglioso e traspare da queste foto.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook