Truffa in Argentina: furetti pompati con steroidi venduti come cani (video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A prima vista sembravano barboncini nani, ma non lo erano affatto. Si trattava, in realtà, di furetti pompati appositamente con steroidi e venduti per poco più di un centinaio di dollari in Argentina, per la precisione a La Salada, il più grande mercato all’aperto del Paese. Sembra una storia assurda, ma sarebbe proprio quello che è successo davvero a diversi acquirenti.

Secondo quanto riporta il Daily Mail, sarebbe stato un pensionato di Catamarca a smascherare per primo la truffa: insospettito dal prezzo degli animali, l’uomo avrebbe portato subito i due esemplari di “cane” acquistati poco prima in visita da un veterinario, per eseguire le vaccinazioni. È così che i suoi sospetti, dovuti soprattutto al prezzo, sarebbero stati confermati.

Non erano cani che aveva acquistato, ma furetti, a cui fin dalla nascita erano stati somministrati steroidi per aumentarne le dimensioni. E il pelo? Era stato accuratamente phonato e spazzolato per simulare il manto riccioluto dei cagnolini in miniatura. Considerata per molto tempo una leggenda urbana, la truffa ha guadagnato le prime pagine di tutti i media del Paese sudamericano.

Anche una tv locale se ne è occupata, riuscendo a intervistare una donna che afferma di essere stata ingannata allo stesso modo proprio da un venditore di animali da compagnia al mercato: pensava di aver comprato un chihuahua, ma poi ha scoperto che si trattava di un furetto (qui sotto il video). E, mentre non è ben chiaro cosa ne sia stato dei furetti spacciati per cani, resta una domanda di fondo: come è stato possibile che gli acquirenti non abbiano riconosciuto le differenze che ci sono tra i due animali?

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Tutto quello che dovete sapere prima di adottare un cane per assicurargli una vita felice …

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook