In Florida fa così freddo che le iguane ‘stanno cadendo dagli alberi’

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le temperature sono scese e nelle prossime ore si potrebbe arrivare anche a -40 gradi Fahrenheit. Il forte freddo in Florida sta causando un non raro fenomeno, quello delle iguane che cadono letteralmente giù dagli alberi. Sui social arrivano le prime immagini e video che vedono gli animali volare dai rari e stramazzare al suolo.

Per questo il National Weather Service di Miami ha emesso un’allerta spiegando che le iguane (a sangue freddo) sono solo apparentemente congelate e sicuramente non morte e quindi, non bisogna per nessun motivo toccarle, né spostarle da dove sono.

Di notte con il gelo vengono giù perché in questo periodo sono in letargo e con temperature del genere, il loro corpo si irrigidisce, ma fortunatamente basta un po’ di tepore per “riattivarli”. Certo la cosa può sorprendere, ma in Florida, gli abitanti sono abituati anche alle iguane in strada che però come sappiamo sono molto spesso, animali provenienti da ambienti domestici e poi abbandonati.

L’allarme è dirottato anche sui cittadini: questi animali possono raggiungere grandi dimensioni arrivando anche a più di un metro di lunghezza e a dieci chili, per cui il servizio meteorologico consiglia di fare molta attenzione se si passeggia di notte.

Ecco l’avviso:

Le immagini sui social:

Foto

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook