Tre piccoli di fratino sono nati sulla spiaggia di Marina di Vecchiano: è un evento raro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un evento raro, come non ne accadevano da tempo. Sulle spiagge del Parco di San Rossore, a Marina di Vecchiano, in provincia di Pisa sono nati tre piccoli di fratino.

Nei giorni scorsi, i gestori dello splendido Parco situato nel cuore della Toscana avevano segnalato la presenza di due nidi, a Marina di Vecchiano e a Torre del Lago, rigorosamente protetti grazie all’intervento del professor Puglisi, al lavoro dell’Ente Parco e alla collaborazione degli stabilimenti balnerari e dei Comuni di Vecchiano e Viareggio. All’interno del nido sono nati 3 fratini e non accadeva da tempo. Sei uova aspettavano di schiudersi e così è stato, almeno a Marina di Vecchiano.

“La nascita dei pulcini di questa specie è un evento ormai raro, era due anni che non succedeva sul nostro territorio, perchè si tratta di un uccellino piccolo e delicato minacciato sia dai predatori naturali sia dal calpestio involontario di chi frequenta la spiaggia: basti pensare che se 30 anni fa in Toscana si contavano 70 coppie, attualmente sono 15” si legge nel comunicato ufficiale del Parco San Rossore.

Il fratino è un uccello piccolo e delicato e come spiegano i gestori del Parco, la sua presenza è la sentinella del benessere ambientale del litorale. Purtroppo tale creatura incontra crescenti difficoltà a portare in fondo la nidificazione: con le sue piume è in grado di mimetizzarsi per sfuggire ai predatori ma ciò porta anche alla distruzione involontaria dei nidi da parte di chi frequenta le spiagge.

Il Parco di San Rossore, un paradiso di biodiversità

Un luogo splendido, che unisce mare ma anche zone alberate. Il Parco ospita 30 chilometri di spiagge in evoluzione naturale, protette da dune e ombrate da fasce alberate, dove aree attrezzate per la balneazione si alternano a riserve naturali tipiche. Lungo il tratto di costa del Parco si incontrano le foci dei due più importanti fiumi toscani, il Serchio e l’Arno:

“Un ambiente che ospita numerose specie vegetali e animali rari, che ne confermano la qualità naturale e la biodiversità. È il caso del fratino, uccello a rischio di estinzione, che solo qui trova l’habitat giusto dove nidificare e riprodursi” si legge nel sito del Parco.

Adesso, il Parco si è messo in moto per proteggere i piccoli fino a che non saranno abbastanza grandi per volare da soli, mentre i volontari della Lipu monitoreranno i volatili.

“Serve la collaborazione di tutti i frequentatori della spiaggia: non bisogna assolutamente avvicinarsi ed è necessario tenere i cani al guinzaglio” è l’apello del Parco.

Benvenuti piccoli!

Fonte di riferimento: Parco San Rossore

LEGGI anche:

Sparato disinfettante con candeggina su una spiaggia a Cadice: rischi ambientali per il litorale dove nidificano i fratini

3 piccoli falchi pellegrini sono nati sull’ex inceneritore di Roma

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook