Foie gras: #ViaDagliScaffali di Eataly. Ecco cosa ne pensano i clienti (VIDEO E PETIZIONE)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anatre e oche sottoposte all’alimentazione forzata, costrette ad ingrassare velocemente per poi “donare” il loro fegato a chi ama il foiegras. Gli orrori degli allevamenti sono stati già portati alla luce da diverse indagini, tra cui quella condotta da Essere Animali. La soluzione per mettere fine a tutto questo sarebbe boicottare il foie gras e non acquistarlo. Dal canto loro, le catene di supermercati dovrebbero smettere di venderlo.

Nei giorni scorsi, Essere Animali, che sta portando avanti la campagna #ViaDagliScaffali si è recata davanti al punto vendita di Eataly a Milano per capire cosa ne sanno i consumatori e per cercare di sensibilizzare sul tema.

A ottobre, pochi giorni dopo la diffusione dell’investigazione Stop Foie Gras, con una petizione Essere animali aveva chiesto alle catene di supermercati Esselunga, Conad, Carrefour, Bennet, Auchan e Pam e ai negozi Eataly di cessare le vendite di foie gras. Ma ad accogliere l’appello è stata solo Pam.

La catena di supermercati Pan/Panorama ha annunciato che non avrebbe più venduto questo prodotto, aderendo alla campagna di sensibilizzazione di Essere Animali. Un bel traguardo: togliere il foie gras dagli scaffali dei propri 153 punti vendita.

Per questo l’associazione è nuovamente scesa in campo, partendo da uno dei simboli del Made in Italy.

“Quella su cui abbiamo puntato di più è Eataly, perché ci sono stati dei primi contatti positivi in seguito ad un flashmob effettuato a ottobre davanti al loro punto vendita di Milano ma anche perché il foie gras non è proprio in linea con l’attenzione ai prodotti proposta dall’azienda” spiega l’associazione.

Ecco cosa hanno risposto i clienti:

“Se questa è la cucina italiana che dobbiamo esportare, se questo sono i modi di produrre ciò che vendono non è sicuramente un bel messaggio” è stato uno dei commenti.

“Secondo me se vuole mantenere il nome che ha deve smettere, perché diversamente sarebbero i consumatori a smettere”, un’altra risposta indignata.

C’è anche chi propone di boicottare l’acquisto di questi prodotti ma serve anche spingere la grande distribuzione a togliere da propri scaffali il foie gras.

Auchan, Bennet, Conad, Carrefour, Eataly ed Esselunga non lo hanno ancora fatto.

Possiamo chiedere loro di aderire alla campagna e dire #stopfoiegras, firmando la petizione, clicca qui

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

FOIE GRAS: PULCINI MUTILATI E LASCIATI IN AGONIA, NUOVA INDAGINE SHOCK IN FRANCIA (FOTO E VIDEO)

TUTTI GLI ORRORI DEL FOIE GRAS IN UNA NUOVA INVESTIGAZIONE. LA PETIZIONE PER TOGLIERLO DAI SUPERMERCATI ITALIANI

#VIADAGLISCAFFALI: STOP ALLA VENDITA DEL FOIE GRAS NEI SUPERMERCATI PAM PANORAMA (VIDEO E PETIZIONE)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook