Una copertina al posto della mamma per consolare l’elefantino orfano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un’immagine che mostra tutto il dramma della scomparsa degli elefanti africani a causa dei bracconieri. La fotografia scattata dal The David Sheldrick Wildlife Trust (DSWT) mostra un elefantino che ha appena perso la mamma. Una copertina ne sostituisce la presenza e diventa la sua unica fonte di consolazione.

L’immagine serve a denunciare la situazione di difficoltà in cui si trovano ormai da anni gli elefanti in Africa. Un elefante africano viene ucciso ogni 15 minuti per le sue zanne, che valgono più dell’oro. Il rischio di estinzione aumenta a causa dell’espansione degli insediamenti umani, che compromettono sempre più il loro habitat naturale.

Per fortuna gli impegni per proteggere questi animali sono in corso da molti anni e la buona notizia è che la consapevolezza sulla loro condizione drammatica è sempre più diffusa. Di recente la Cina e gli Stati Uniti hanno raggiunto un accordo importante per dire stop al commercio di avorio sul proprio territorio.

Nonostante i graduali segnali di miglioramento, le organizzazioni che si occupano di difendere gli animali compiono ingenti sforzi per tutelare gli elefanti dal bracconaggio e per soccorrere i piccoli quando sono malati o quando rimangono orfani oppure diventano vittime del commercio illegale di animali selvatici.

Il DSWT ha spiegato che in natura il corpo della madre avrebbe fornito all’elefantino un posto per riposare al caldo. Ecco allora l’idea di provare a dare conforto al cucciolo con una coperta. L’elefantino si chiama Loboito e la sua fotografia vorrebbe diventare il simbolo delle condizioni di gravi difficoltà in cui versano gli elefanti africani.

Le associazioni che si occupano di proteggerli sottolineano che la perdita di un membro sia anziano che molto giovane provoca grandi sofferenze agli elefanti del branco. Gli elefanti vivono in famiglie molto unite e creano tra loro dei legami che persistono fino alla morte.

loboito

La storia di Loboito però ci mostra come questi legami possano lacerarsi improvvisamente in modo tragico per colpa del bracconaggio e delle attività illegali dell’uomo. Se vogliamo essere parte della soluzione al problema dell’estinzione degli elefanti, possiamo supportare le associazioni che si occupano della loro tutela con una donazione.

Marta Albè

Fonte foto: The DSWT

Leggi anche:

COMMERCIO DI AVORIO: ACCORDO STORICO TRA USA E CINA PER VIETARLO

MASSACRO DI ELEFANTI IN AFRICA: AVORIO VENDUTO PER I PROIETTILI

CUCCIOLI DI ELEFANTI UCCISI PER L’OLIO DI PALMA (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook