Sri Lanka, le strazianti immagini degli elefanti costretti a cercare il cibo in mezzo a montagne di rifiuti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sono immagini drammatiche quelle che arrivano dallo Sri Lanka dove gli elefanti selvatici alla disperata ricerca di cibo rovistano in una discarica di rifiuti a cielo aperto a Oluvil.

Il fotografo Tharmaplan Tilaxan ci sbatte in faccia una durissima realtà: un branco di circa 30 elefanti che per colpa della perdita della biodiversità è costretto a cercare cibo tra la spazzatura della discarica.

Il rischio è altissimo per la loro salute: ingerendo plastiche e microplastiche potrebbero soffocare o avere gravi ripercussioni su organi interni. Eppure la discarica sta lì, in mezzo alla giungla nella provincia orientale del paese. I rifiuti provengono da diversi distretti tra cui Sammanthurai, Kalmunai, Karaitheevu, Ninthavur, Addalachchenai, Akkaraipattu e Alaiyadi Vembu e invadano interi terreni in cui si è perpetrato un disboscamento selvaggio.

Così gli elefanti mangiano rifiuti, sacchetti di plastica, nylon, immondizia scaricata nella foresta e non correttamente smaltita. I pachidermi fanno fatica a trovare cibo e quindi si avvicinano sempre più nelle risaie e nei villaggi. Questo rappresenta un pericolo sia per gli animali che per le persone. Le autorità però non intervengo e il conflitto tra abitanti ed elefanti cresce, senza contare che questi ultimi rischiano il soffocamento e la perdita della specie porta a uno squilibrio ecologico.

Guarda le immagini:

elefanti discarica

@Tharmapalan Tilaxan

elefanti discarica

@Tharmapalan Tilaxan

elefanti discarica

@Tharmapalan Tilaxan

elefanti discarica

@Tharmapalan Tilaxan

elefanti discarica

@Tharmapalan Tilaxan

Fonte: Hoa hoctro

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook