Troppi elefanti in Botswana, ma c’è una soluzione alternativa all’abbattimento

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Botswana potrebbe aver finalmente trovato una soluzione alla sovrappopolazione di elefanti: li incoraggerà a lasciare il paese e a trasferirsi in Angola.

Il Botswana è stato a lungo considerato il santuario degli elefanti africani, ma la popolazione di elefanti è cresciuta in modo eccessivo. Il Paese ospita infatti quasi la metà di tutti gli elefanti africani del mondo, pari a 135.000 esemplari in un’area di 520.000 km2.

Gli animali, il cui habitat si sta gradualmente riducendo, si avvicinano spesso alle aree abitate danneggiando e questo causa non pochi conflitti con gli agricoltori, che arrivano anche a ucciderli.

Il problema è tale che la questione degli elefanti è ora al centro delle campagne elettorali e i politici non esitano a proporre soluzioni drastiche tra cui l’abbattimento di tutti gli elefanti.

Già un anno fa, il governo del Botswana aveva revocato il divieto di caccia agli elefanti, pratica bandita dal 2014.

Recentemente però i governi di Botswana e Angola hanno avviato un’iniziativa congiunta per promuovere la migrazione degli elefanti in Angola.

Parte degli elefanti che ora abitano in Botswana provengono proprio dall’Angola che, prima della guerra civile, ospitava circa 100.000 elefanti. Oggi ne conta meno di 10.000.

La guerra civile, durata dal 1991 al 2002, ha infatti ridotto il movimento di elefanti e altri animali, costringendoli a rimanere confinati in Botswana e in altri paesi vicini.

La soluzione sarebbe dunque quella di incoraggiare gli elefanti ad abbandonare le terre del Botswana per fare ritorno in Angola, rimuovendo recinzioni, mine e altri ostacoli o pericoli lungo il percorso.

Poiché l’Angola ha un habitat ideale per gli elefanti e dato che per gli animali è naturale lasciare le aree sovrappopolate per cercare zone con maggiori risorse di cibo e acqua, gli esperti sono fiduciosi riguardo al successo della migrazione.

La organizzazioni hanno iniziato a dotare gli elefanti di collari per poterne monitorare gli spostamenti e sembra che già diversi esemplari si stiano muovendo verso l’Angola.

Questa soluzione potrebbe salvare migliaia di elefanti del Botswana, che verrebbero altrimenti abbattuti a causa delle continue tensioni con gli agricoltori.

Fonti di riferimento: Afrik21/The Sydney Morning Herald

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook