Cucciolo di elefante bloccato nel fango: la mamma non riesce a salvarlo, ma accade qualcosa di “magico”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un cucciolo di elefante di sole tre settimane è stato salvato da un gruppo di guardie forestali nell’India nord-orientale.

Il piccolo era rimasto bloccato in una pozza di fango non lontano dal villaggio di Udmari nel distretto di Nagaon. La madre ha tentato di salvarlo, purtroppo senza riuscirci.

Fortunatamente la notizia è giunta a Binod Dudu Bora, che ha immediatamente organizzato il salvataggio insieme a un gruppo di ranger locali.  Il piccolo versava in pessime condizioni: oltre a essere intrappolato, aveva anche una zampa ferita.

L’elefante, dopo essere stato caricato in macchina e avvolto in una coperta, è stato portato presso il Center for Wildlife Rehabilitation and Conservation di Kaziranga, dove ha ricevuto tutte le cure necessarie.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.
eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook