L’elefantessa cieca salvata dai maltrattamenti incontra i suoi simili per la prima volta (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Farsi nuovi amici non è facilissimo, soprattutto quando ti trovi in un ambiente nuovo e sconosciuto e non puoi vedere, ma questa elefantessa c’è riuscita subito, cambiando la sua vita radicalmente nonostante la cecità. Leggete la bellissima storia di Ploy Thong.

Cieca da entrambi gli occhi Ploy Thong è stata sfruttata per tanti anni, come mezzo di trasporto turistico in Thailandia. Costretta a fare chilometri su chilometri dalla mattina alla sera fino a quando i volontari della Save Elephant Foundation non hanno posto fine a tanta sofferenza.

Si trovavano lì per salvare un altro pachiderma, ma ciò non ha impedito loro di accorgersi delle condizioni in cui viveva anche Ploy Thong.

“L’abbiamo vista mentre camminava stanca e sommessa e abbiamo iniziato a discutere con il proprietario per liberarla e portarla lontana”, dice la fondazione in questo video.

Una volta ottenuto il rilascio, è iniziato il periodo di preparazione per spostare senza stress l’elefantessa in un posto sicuro, l’Elephant Nature Park a Chiang Mai dove vengono curati e riabilitati i pachidermi dopo lo sfruttamento turistico.

Per tutto il viaggio Ploy Thong è rimasta immobile, pur avendo a disposizione acqua e cibo. Arrivato alla Save Elephant Foundation che ricordiamolo è una fondazione senza scopo di lucro che salva gli elefanti che non possono essere reinseriti in natura perché cresciuti in cattività, l’animale si è ritrovato assieme ad altri 35 elefanti.

Il timore era quello che l’elefantessa si sentisse troppo spaesata e non riuscisse a richiamare l’attenzione degli altri o ancora che non venisse accettata dal gruppo. Ma come mostra questo video, Ploy Thong è stata accolta benissimo e in poco tempo, gli elefanti non hanno perso tempo nel fare amicizia con lei.

Guarda il video:

Altre bellissime storie di amicizia:

Secondo i volontari, i pachidermi hanno bisogno di un periodo di adattamento, ma non è stato questo il caso. Tra tutti, la simpatia maggiore si è avuta con Faa Mai, una tenerissima amicizia destinata a durare a lungo.

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook